Coppitelli
Coppitelli
Il Toro di Coppitelli all’assalto del primato, ma deve guardarsi dalle distrazioni del mercato, da un avversario spigoloso e da inseguitrici minacciose.

Riprende il campionato Primavera e per il Toro sarà subito battaglia. Con la squadra granata alle prese con una trasferta irta di insidie, perché attesa da un avversario battagliero e scorbutico: il Sassuolo di Stefano Morrone. Mentre anche l’apertura del mercato invernale contribuisce a distrarre tutti i ragazzi e le inseguitrici del Toro sembrano poi fameliche fiere, difficili da domare.

Federico Coppitelli, da parte sua, non vuole correre rischi: mira non solo a consolidare il suo ottimo posto in classifica, ma possibilmente tentare l’assalto al primato, approfittando anche della sconfitta dell’Atalanta. Mentre tutte le avversarie dirette sono alle prese con partite impegnative: Juventus e Fiorentina contro i tosti e decisi undici di Roma e Napoli, squadre da parte loro  intenzionate a rientrare subito  in gruppo ed anche particolarmente temibili in campo avverso.

Ma il problema principale per il Torino resta nella giornata il Sassuolo. Compagine in costante ascesa, con una efficiente organizzazione e profondo scouting. Il settore giovanile dei nero-verdi brilla in tutte le categorie e proprio la Primavera ha avuto una partenza a dir poco sbalorditiva. Trascinata dalle reti del pungente e solido Raspadori e da Kolaj, il Sassuolo ha occupato per lungo tempo i primi posti in classifica. Poi il rendimento è scemato, ma resta pur sempre una compagine pugnace, decisa e temibile fra le mura amiche e che proprio di recente, contro la battistrada Atalanta, ha dato segni di pronto risveglio. Calmatosi, intanto, Raspadori, gli emiliani hanno trovato in Manzari un nuovo trascinatore (da notare che il giovane attaccante fu strappato proprio al Torino, dopo il fallimento del Bari). Sempre dal Torino, poi, hanno di recente preso (via Verona), il difensore Perazzolo, che con Coppitelli ha avuto poca fortuna, mentre è in arrivo dalla Romania il trequartista Raul Steau (2001, Nazionale Under 17 Rumeno del Vitorul Cluj).

Ecco, se c’è una cosa da temere per la squadra granata è proprio il mercato invernale, che porta distrazioni alla giusta concentrazione ed anche dispersione di uomini. Sono già stati ceduti da Bava, oltre al citato Perazzolo, gli altri due difensori E. Bianchi (al Bari) e Samakè (al Lecco), l’attaccante inespresso Djoulou (in prestito al Bisceglie), mentre Munari è andato sempre in prestito al Cesena. Sicuramente non una fetta di “titolarissimi”, ma comprimari in cerca di visibilità e minutaggio. Mentre altri ragazzi restano in attesa di destinazioni diverse; né poi c’è da meravigliarsi di qualche ulteriore cessione anche dolorosa ed al momento impensabile. Bava è al lavoro per rifornire numericamente la rosa, tenendo ben presente anche le ambizioni e le necessità della Berretti di Capriolo, attuando pure diversi passaggi interni sempre utili e formativi.

PRIMAVERA – XIV GIORNATA

SASSUOLO-TORINO (Diretta TV Torino Channel e differita TV Sportitalia, ore 15,45)

Sabato 12-01-2019, Ore 14,30. Stadio “Ferrarini” – Castellarano (RE)

Arbitro: F. CARRIONE di Castellammare di Stabia.

[A cura di SalvaToro]

 

 

L'articolo PRIMAVERA – Oggi in campo Sassuolo-Torino, granata all’assalto del primato proviene da Noi Granata.