Coppa italia, trofeo snobbato da molti club ma che al Toro farebbe gola

Che la Coppa Italia fosse considerata una competizione marginale rispetto al Campionato é un fatto acclarato ormai da anni, con la maggioranza dei big club che non ha mai fatto a gara per tentare di accaparrarsi il trofeo solo nelle fasi finali o per salvare magari una stagione in ombra.
Una formula quella del trofeo nazionale, criticato e che non piace. Che agevola tanto per cambiare i grandi club che entrano in gioco solo nella fasi finali della competizione.
Si sogna una formula stile Coppa d’Inghilterra dove spesso e volentieri le squadre di serie minori sorprendono arrivando a battere club molto più importanti e blasonati.
Una Coppa che nel regno unito vale alla pari del campionato.

Ma tant’è, in Italia resiste ancora la volontà di agevolare le grandi e per ora bisogna adeguarsi.
Affascina che oggi, nonostante ciò ci siano in ballo ancora squadre di serie C come l’Entella ed il Novara che sull’onda dell’entusiasmo proveranno, entrambe all’Olimpico a mettere i bastoni fra le ruote rispettivamente a Roma e Lazio.

Una Coppa che oggi fa gola a club come il Toro, che sogna dal lontano 1993 di alzare quel trofeo, ultimo entrato a far parte della bacheca del club granata.
Un trofeo che lo ricordiamo apre anche le porte per un posto in Europa.
Cinque step da oggi in poi per tentare la scalata al successo. Difficile ma non proibitiva l’impresa.

Il Toro ci tiene da sempre, c’era un tempo che puntualmente arrivava in semifinale e spesso in finale. Ora invece l’obiettivo massimo raggiungo dal Torino di Urbano Cairo sono stati i quarti di finale. Uno scoglio da superare perché già in semifinale la consapevolezza di raggiungere eventualmente l’obiettivo finale si farebbe decisamente più concreto.

Domani la Fiorentina agli ottavi, la vincente si batterà poi proprio ai quarti di finale tra la vincente di Roma-Entella. Teoricamente i giallorossi sono i favoriti, ma nulla si sa è scontato in queste sfide.

In semifinale poi potrebbe esserci la Juventus, la quale ai quarti se la vedrà oggi con il Bologna e la vincente a sua volta incontrerà ai quarti la vincente di Atalanta-Cagliari.

Dall’altra parte del tabellone restano le altre big, come il Napoli, l’Inter, il Milan e la Lazio, ma pure la Sampdoria ed il Sassuolo oltre alle outsider Benevento e Novara.

Un passo dopo l’altro ….. ora però pensiamo a provare a battere la Fiorentina.