MAX-capriolo
Un gol per tempo di Montenegro e Bongiovanni regalano tre punti a un Toro particolarmente cinico

Il campionato Berretti ricomincia con il botto, grazie al successo del Torino di Massimiliano Capriolo sul campo dell’Arezzo, ora spedito a meno otto lasciando solamente alla Virtus Entella il ruolo di inseguitrice in solitaria. La gara si sblocca al quarto d’ora, con un calcio di rigore procurato e realizzato da Montenegro, poi l’Arezzo prova a mettere in difficoltà i granata, preme, ma il Toro difende con ordine e vanifica ogni tentativo. Col passare dei minuti però il livello di pericolosità dei padroni di casa si fa sempre più intenso e nel momento di massimo sforzo difensivo ecco giungere il raddoppio che chiude le sorti della sfida, con Bongiovanni. Nel finale, poi, rosso diretto ad Ibrahimi, in extremis preferito a Del Bianco, che lascia i compagni in dieci, ma è troppo tardi per una rimonta e la squadra di Capriolo si porta in Piemonte un successo fondamentale.