Pioli-conf-stampa

Sfida di Coppa Italia tra Torino e Fiorentina, parla Mister Pioli in conferenza stampa

L’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, ha parlato della partita di Coppa Italia contro il Torino, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia:

 “La Coppa Italia è un trofeo importante ed è l’obiettivo di tante squadre. Non abbiamo avuto un sorteggio facile, ma giochiamo per vincere come sempre e metterò in campo la formazione migliore sicuramente. Abbiamo ritrovato determinati ritmi, ma le posizioni che prenderemo saranno diverse rispetto a quello che abbiamo visto a Malta”.

Ecco la conferenza stampa di Mister Pioli :

Norgaard e Hancko hanno fatto bene a Malta, stanno crescendo e sono disponibili. Sono tanti i calciatori che possono giocare domenica, tutti si devono far trovare pronti”.

La conquista della Coppa Italia è un obiettivo della Fiorentina, parliamo di un trofeo importante. Tante squadre ci puntano, il sorteggio non è stato molto favorevole visto che il Torino è un avversario tosto. Anche il percorso dai quarti in poi non sarebbe semplice. Manderò in campo la squadra migliore possibile”.

“L’amichevole dell’altro giorno è stata importante per trovare i ritmi ma non voglio dare vantaggi a Mazzarri e quindi non parlo di schemi ed eventuale formazione. Quasi sicuramente cambieremo qualche posizione, non parlo mai di moduli, tutto è relativo. Non prendiamo troppo in considerazione le scelte che ho fatto a Malta”.

“L’idea è quella di migliorare la squadra dal punto di vista tecnico. Muriel ha tanta qualità e può creare gol dal niente. Abbiamo sempre giocato con tre attaccanti e continueremo a farlo. Luis non esclude Simeone, possono giocare insieme ma anche da soli”.

“Se troviamo un centrocampista che possa migliorare la rosa ci faremo trovare pronti, se dobbiamo prendere tanto per prendere allora non faremo niente. i giocatori stanno crescendo e vogliamo cambiare solo per migliorare la squadra”.

Che Torino mi aspetto? In campionato è stata una partita molto difficile, dobbiamo ripartire da quella sfida. Nel secondo tempo la gara fu molto equilibrata, l’avversario è fisico e di spessore. Abbiamo le nostre possibilità e dobbiamo giocarcela”.

Benassi? E’ un giocatore molto intelligente. Credo che possa e debba fare ancora qualcosa in più”.

“Servirà tanto carattere. Dal punto di vista fisico il Toro è tra le migliori. Servirà carattere e determinazione e dovremo gestire al meglio la palla. Dobbiamo costruire la nostra manovra e pensare a non lasciare troppo spazio”.