Edera-esulta
La scorsa stagione a Roma contro la Lazio il Toro si impose per 3-1

Anche nella scorsa stagione la sfida fra Lazio e Torino si giocò a dicembre, precisamente alla 16° giornata in data 11 dicembre 2017 alle ore 21.00

In quella occasione il Torino allenato ancora per poco da Sinisa Mihajlovic si impose per 3-1

In campo un Toro gagliardo e battagliero, ma dopo la fine del primo tempo il risultato restava ancora sullo 0-0.

Ma è proprio nel finale della prima frazione di gioco che il match si infiamma e scaturisce gli episodi chiave che propizieranno la vittoria granata : la Lazio protesta per un tocco di mano in area di Iago Falque, sugli sviluppi dell’azione Immobile pescato davanti a Sirigu trova il palo esterno prima di accennare una testata a Burdisso. Giacomelli va al VAR e decide di mostrare il rosso al centravanti di Inzaghi ignorando il possibile penalty per i padroni di casa.

E le scorie per le decisioni arbitrali condizionano vistosamente la ripresa, intensa e nervosa dove però continuano a fioccare occasioni perché entrambe le squadre tendono ad attaccare e a scoprirsi molto. La Lazio non dimostra affatto di essere in inferiorità numerica anzi trova la conclusione con maggior frequenza ma all’improvviso si accende Berenguer. Azione personale sulla sinistra, rimpallo a favore e rasoterra preciso a trovare l’angolo dove Strakosha non può arrivare. Inzaghi prova a scuotere i suoi con gli inserimenti coraggiosi di Basta, Anderson e Caicedo: il messaggio è chiaro e i ragazzi in campo lo recepiscono anche se poi Rincon s’inventa un sinistro a giro che sarebbe sentenza per tutti tranne che per Luis Alberto. Il cucchiaio dello spagnolo riaccende la luce e soprattutto una gara che ormai si gioca tutta sui nervi. E se Inzaghi ha osato con i cambi, Mihajlovic è baciato dalla buona sorte perché l’ingresso di Edera è la mossa che spegne ogni velleità laziale: altro sinistro da favola e ambizioni di rimonta rispedite al mittente. Era dal 1993 che il Toro, reduce da quattro pareggi di fila, non espugnava l’Olimpico mentre la Lazio incassa una sconfitta dolorosa e che lascerà molta rabbia

STADIO OLIMPICO DI ROMA – 11.12.2017 – ORE 21:00

LAZIO – TORINO 1-3 (0-0)
Lazio
: Strakosha, Bastos (al 55′ Basta), De Vrij, Radu, Marusic (al 55′ Felipe Anderson), Parolo, Leiva (al 58′ Caicedo), S.Milinkovic-Savic, Lulic, Luis Alberto, Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Wallace, Luiz Felipe, Patric, Lukaku, Murgia, Jordao, Palombi. All.: Inzaghi.
Torino: Sirigu, De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro, Baselli (al 75′ Obi), Valdifiori, Rincon (all’85’ Acquah), Iago Falque (al 70′ Edera), Belotti, Berenguer. A disposizione: Ichazo, V.Milinkovic-Savic, Lyanco, Fiordaliso, Moretti, Barreca, Kone, Boyé, De Luca. All.: Mihajlovic.
Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Reti: Berenguer 54′ (T), Rincon 64′ (T), Luis Alberto 69′ (L), Edera 73′ (T).
Spettatori: 17.956 di cui 11.441 abbonati e 6.515 paganti.
Note: Espulso Immobile al 45′, dopo consulto del Var, per una testata a gioco fermo su Burdisso. Ammoniti N’Koulou e S.Milinkovic-Savic per gioco falloso, calci d’angolo 13-2 per la Lazio, recuper 1′ pt (poi diventati 5) e 2′ st. Serata fredda, terreno in buone condizioni; presenti all’Olimpico di Roma un centinaio di sostenitori del Torino. Prima rete in maglia granata per Edera e Rincon, prima in campionato per Berenguer.

———————

TABELLINO DAL SITO ARCHIVIOTORO – www.archiviotoro.it

VIDEO CONDIVISO E INCORPORATO DAL CANALE YOUTUBE UFFICIALE SERIE A TIM