Granata-da-legare
L’editoriale di Massimo Gramellini sul Corriere di Torino

Contro il Genoa vi siete assopiti? Godetevi la vittoria finale E sognate il nostro «triplete»

Ecco l’ormai consueto appuntamento del martedì con il fantasioso dialogo architettato da Massimo Gramellini tra il tifoso “Accontentista” e quello “Maicuntent”

Maccontento: «Se il campionato finisse oggi, saremmo in Europa. Contento, fratello?».

Maicontento: «Che succede? Quanto stiamo?».

Macc: «Come sarebbe? Ti ho appena detto che…».

Maic: «Mi sono addormentato davanti al televisore intorno al ventesimo del primo tempo. Avevo mangiato brasato di zebra, e tu sai quanto è pesante. L’ultimo ricordo che ho è Nkoulou che passa la palla a De Silvestri, che la ripassa a Nkoulou, che la ripassa… Lì sono crollato. E ho sognato».

Macc: «Non sai che abbiamo battuto il Genoa 2 a 1?».

Maic: «Solo 2 a 1? Nel sogno vincevamo 3 a 0 con tripletta sontuosa di Zaza su triplice assist di Soriano. I nostri due crack, anzi patatrac di mercato».

Macc: «Sei sempre il solito, Maicontento. Non ti basta nemmeno essere sesto in classifica e con un credito con gli arbitri di almeno 4 punti, perché altrimenti ce la giocheremmo per la Champions».

Maic: «Questo Toro è la confraternita degli sbadigli».

Macc: «La confraternita dei mascelluti. Squadra solida, quadrata…».

Maic: «…noiosa».

Macc: «Preferivi il Toro di Miha? Ah, con lui non ci si annoiava di certo. Però si prendevano barcate di gol. Mazzarri fa giocare male anzitutto gli avversari. E poi, di che cosa ti lamenti? Volevi il tridente e te lo ha messo».

Maic: «Scherzavo, mister, non lo faccia più! Il tridente ha un senso se in due fanno le ali e il terzo il centravanti. Ma il povero Iago accentrato dietro le punte, costretto a imitare Ljajic senza esserlo, non si può vedere».

Macc: «Per me non si può vedere Zaza giocare così male. E pensare che quando lo abbiamo preso ero proprio contento».

Maic: «Tu sei sempre contento, fratello. Io lo sostituirei con Millico».

Macc: «Lasciamelo crescere in pace, il ragazzino. Quest’anno non c’è solo l’Europa League come obiettivo, ma anche lo scd…».

Maic: «Che cooosa?».

Macc: «Lo scdtt…».

Maic: «Io avrò mangiato brasato di zebra, ma tu ti sei bevuto tutta la cantina. E come pensi di recuperarli 19 punti ai pigiami?».

Macc: «Parlo di uno scudetto mooolto più importante del loro. Quello Primavera».

Maic: «Se siamo in modalità “sogni a occhi aperti”, allora io voglio il triplete: scudetto Primavera, qualificazione in Europa e Coppa Italia».

Macc: «Così, se falliamo anche solo uno dei tre obiettivi, tu potrai continuare a lamentarti?».

Maic: «Io non mi lamento,fratello. Io non mento. Ma, per restare in rima, se andiamo in Champions giuro che mi chiudo in convento».