Belotti-esulta-vs-Sampdoria
Contro la Samp il miglior Toro della stagione

A Genova va in scena il miglior Toro della stagione. Una vittoria voluta, netta e ben giocata, segnale di una crescita che si stava facendo attendere.

Il Torino ha ingranato la marcia giusta, ora deve dare continuità al suo percorso. Lo potrà fare con un bomber in più: Andrea Belotti ha ritrovato due gol che danno grande fiducia, oltre che una prestazione da incorniciare.

Mazzarri ha una grande possibilità tra le mani, vedremo se contro il Parma riuscirà a giocarsela al meglio. Certamente ci sono ancora tante cose da migliorare, come l’evitare i tantissimi regali che ogni gara vengono concessi (il fallo da rigore di Baselli era evitabile).

Una volta che verranno smussati certi angoli, i granata hanno tutte le carte in regola per fare un grande campionato…cosa già detta troppe volte, un giorno forse ci prenderemo?

Fvcg
Beppe

Comments

  1. Mazzarri non ha una grande occasione tra le mani, mi permetto di dissentire fermamente. Detta così sembrerebbe che sia capitato per caso in una situazione estemporanea.

    Mazzarri invece sta creando una grande squadra, coesa, forte fisicamente, quadrata, tecnicamente interessante, con margini di miglioramento notevoli. Il lavoro, iniziato nello scorso campionato, inizia a dare i suoi frutti. La squadra si sta amalgamando e sta assumendo una fisionomia precisa e feroce. Poco è lasciato al caso, ogni partita viene impostata nel giusto modo, i giocatori sanno che cosa devono fare, e ultimamente riescono a farlo sempre meglio. Di pari passo sta crescendo nei giocatori la consapevolezza di ciò che sono in grado di fare.

    Lavoro, fatica, apprendimento, applicazione, consapevolezza, volontà.
    Mazzarri STA CREANDO una grande occasione.

    1. Sin dall’inizio, io ho avuto molta fiducia in Mazzarri. L’ho scritto spesso.
      L’ho difeso ma anche “messo in guardia” (…per quello che valgo… letta bene, sta frase fa ridere persino il sottoscritto! vabbè! Chiamiamola licenza poetica)

      Per me ha in mano una SQUADRA. Gli hanno dato gente di valore, una rosa di qualità. A Ventura diedero molto ma molto meno che a lui e che a Miha!
      Il serbo ha fallito (e non ne sono sorpreso; la sua storia parla chiaro)
      Mazzarri ha esperienza. Può piacere o meno, e questo è e resta insindacabile. ma ha dalla sua una storia anche di successo.

      Sarri è altra cosa. Mazzarri è un martello; ama poco il ricamo “il bello e il lezioso”. Pragmatico fin nel midollo, fa anche dell’efficienza fisica un suo must !
      Piace? Non piace? Trovo sciocco quando in altri siti lo si chiama “testa di ghisa”; in verità io di allenatori “aperti di vedute ALTRUI” ne ho sempre visti pochi.
      Ma del resto non potrebbe essere diversamente, dato il ruolo che ricoprono. LORO hanno l’ultima parola; LORO decidono formazione e schemi; LORO fanno i cambi; OGNUNO DI LORO crede di essere nel giusto.
      E siccome non tutte le partite finiscono pari, qualcuno alla fine “ha torto” e qualcuno “ragione”.

      Con Napoli, Atalanta, e in parte con Spal e Frosinone, aveva torto, Mazzarri.
      Con Roma, Inter, Fiore, Bologna (si anche lì!) Udine (Una delle migliori partite) e Samp aveva ragione Mazzarri.

      Lo aspetto. Lo sa chiaramente cosa vogliono i tifosi del toro.
      Che la si pronunci o meno. Che la si nomini o che si faccia i (finti) superstiziosi.
      Sarà gioia o sarà delusione.
      Per ora, la classifica parla di gioia!
      E senza qualche fischietto che ha sbagliato mestiere (o che forse sapeva fare “quel mestiere”…) si parlerebbe di GIOIONA!

Comments are closed.