Belotti
Per Belotti non è solo l’esclusione dalla maglia azzurra a far discutere, è ormai troppo tempo che i tifosi non riescono più ad ammirare il vero Gallo della prima stagione con Mihajlovic in panchina.

Archiviata la pausa per le nazionali, si ritorna nel pieno del Campionato e per Belotti e compagni c’è l’esame Bologna da superare.
Per il capitano granata non è stata una sosta facile, scartato dalle scelte di Mancini perché giudicato in uno stato di forma non idoneo.
Difficile dare torto all’ex tecnico dell’Inter che ha invece premiato Zaza, salvo poi rispedirlo a casa per problemi muscolari.
Per Belotti non è solo l’esclusione dalla maglia azzurra a far discutere, è ormai troppo tempo che i tifosi non riescono più ad ammirare il vero Gallo della prima stagione con Mihajlovic in panchina.
Salvo qualche lampo sporadico, il bomber granata non riesce più a rendersi pericoloso, apparendo spesso impacciato anche nei movimenti offensivi.
Rispetto a quanto si pensava durante il ritiro estivo, quando si parlava di un Belotti scalpitante e pronto a rifarsi dopo una stagione negativa, a oggi le risposte non sono delle migliori.
Forse per problemi di modulo, forse per le forti marcature subite, sta di fatto che Andrea non è più lo stesso e ora tutti attendono che questo incantesimo si spezzi.
Bologna sarà davvero una tappa fondamentale per lui e per le vere ambizioni del Toro, sempre fermi in un limbo di mediocrità che non vuole migliorarsi.
Di recente lo stesso DS Petrachi ha ammesso che Andrea deve dare di più, quasi a confermare che tutto ciò che si vede, non è proprio frutto del caso.
Intanto non si parla neanche del rinnovo contrattuale, una cosa che dopo il mercato estivo sembrava quasi scontata. A questo punto si può pensare che anche il Gallo sia messo in discussione e che debba dimostrare una certa personalità per potersi riprendere il Toro a 360 gradi.

Il tempo può essere dalla sua parte, il campionato è molto lungo, ma quanto i tifosi sono disposti ad aspettare?

#FVCG
Beppe

Comments

  1. bella sfiga, avevamo uno che se la giocava con icardi, ma che per vari motivi non ottiene gli stessi risultati da un anno e mezzo

  2. LUCA: “non sta sbagliando gol, praticamente non tira in porta, questo al momento è un alibi importante perchè significa che la squadra non lo supporta con i palloni giusti.”

    A proposito di stringature (ahaha termine credo inventato) questa riassume al 101% il mio pensiero.

    Non parlo con l’affetto o con l’ammirazione. Parlo squisitamente in senso tecnico.
    A MIO PARERE, si intende, Belotti corre come sempre, ha la tecnica di sempre (buona o scarsa che sia), si sbatte come sempre , ed è come sempre troppo generoso nei ripiegamenti.
    Cosa cambia tra quando fa goal e quando non ne fa: le occasioni che ha, gli assist ricevuti (o non ricevuti)

  3. bah… a me sembra più o meno sempre lo stesso, non è mai stato un fulmine di guerra per quel che riguarda la “tecnica”, corre molto, aggredisce molto, fa molto lavoro sporco come sempre

    1. verissimo quello che dici, stringato e completo.
      Per quanto riguarda la tecnica aggiungo solo che alcuni errori sono peggiori di quelli di un paio di anni fa sinceramente.
      Continuo ad avere fiducia ed affetto nei suoi confronti, non sta sbagliando gol, praticamente non tira in porta, questo al momento è un alibi importante perchè significa che la squadra non lo supporta con i palloni giusti.
      Però non posso far finta di niente se vedo che Zaza contro il Chievo fa meglio di lui in 15-20 minuti e che anche col Frosinone un tiro, un palo e poco altro.
      FORZA GALLO!!!!

Comments are closed.