Meite
Il centrocampista francese del Torino ai microfoni di FootMercato

Le prime otto giornate del campionato di Serie A hanno regalato sorprese e novità al panorama nostrano: su tutte spicca Soualiho Meité, centrocampista del Torino arrivato in Italia dopo una fitta trattativa estiva con il Bordeaux. Il calciatore, entrato immediatamente nei meccanismi di Walter Mazzarri, è diventato una pedina insostituibile nello scacchiere granata. Il suo avvio stagionale, favorito dalla sua potenza fisica e dalle capacità di inserimento, è stato più che positivo. Il classe ’94, difatti, è considerato un vero trascinatore della squadra: il rendimento, in questa prima parte, è stato condito da ben 2 reti messe a segno e 778′ sul terreno di gioco.

Il giocatore transalpino è già entrato nel mirino di molti club in ottica di mercato e si starebbero già muovendo diverse squadre pur di accaparrarsene le prestazioni.

Fra i vari club ci sono Napoli,Milan, Inter, Lazio, Arsenal, Borussia Dortmund e Psg che seguono con attenzione la situazione.

I sondaggi, le informazioni e le proposte giunte finora sono state chiaramente rispedite ai mittenti: il numero 23 non si muoverà nell’immediato dal capoluogo piemontese.

Intanto Soualiho Meité, o, ha parlato a FootMercato delle voci che lo vedono nel mirino di molti club e lui ha risposto così :

Non mi interessano queste voci, io lavoro perché, come si dice, solo il lavoro paga. La Serie A mi ha dato qualcosa in più, quello che mi mancava. Questo campionato è ottimo e l’ho sentito direttamente in campo, ora sono più rapido, più tecnico, penso più velocemente”.

Comments

  1. Bella risposta, bravo Meitè. Possibile che quando un giocatore sorprende in positivo parta sempre la stessa tiritera? Ovvio che piaccia, quindi? Quando partirà ce lo pagheranno bene e se sceglierà di rimanere a lungo, meglio.
    Perchè inventarci paranoie che non esistono?

Comments are closed.