Allenamento-Fila
Toro al lavoro, oggi seduta pomeridiana a porte chiuse. Zaza sta bene, nulla di grave per fortuna.

L’allarme Zaza è già per fortuna rientrato: il ritorno anticipato a Torino dalla Nazionale a causa di un problema muscolare al polpaccio sinistro aveva messo in allerta lo staff medico, ma lo stesso attaccante ha dato risposte confortanti al suo arrivo. «Non è nulla di grave» ha ammesso il giocatore in un siparietto con De Silvestri durante un-intervista a Sky Sport, scacciando gli spettri del lungo infortunio. Con lo zainetto ancora sulle spalle, Zaza si è presentato al Filadelfia e ha svolto le terapie insieme allo staff medico, pronto a rientrare a lavorare già dai prossimi giorni, pur con la massima cautela possibile. Così, il partner d’attacco di Belotti si candida a tornare a disposizione già in vista della trasferta di Bologna, fissata al termine della pausa per le nazionali.

Intanto, al Filadelfia, la squadra ha ripreso la preparazione: il tecnico Mazzarri ha diretto una seduta di allenamento pomeridiana. Un’ora abbondante di lavoro sul campo principale, mentre sul secondario sono in atto opere di rizollatura: i granata hanno alternato pallone e corsa, Belotti, rimasto a Torino causa mancata convocazione in Nazionale, si è reso protagonista di un bel gol in partitella, “spaccando” in due la porta con un potente destro. Nel mirino c’è già la trasferta di Bologna contro i rossoblù, in programma domenica 21 ottobre alle ore 15 al Dall’Ara. Oltre a Zaza, gli unici ad aver svolto un programma personalizzato sono stati il terzino De Silvestri e il difensore brasiliano Lyanco. Assenti, ovviamente, i sette nazionali (Sirigu, Edera, Parigini, Aina, Lukic, Damascan e Rincon), che rientreranno a partire dalla prossima settimana dopo aver terminato gli impegni con le rispettive selezioni. Il programma odierno prevede una sessione di lavoro a porte chiuse al Filadelfia.