Mazzarri-Rincon-allenamento
Al lavoro per la ripresa del campionato. Toro a Udine con il dubbio modulo da adottare

Ieri doppio allenamento al Fila per i granata di Mazzarri. Al mattino seduta atletica e tecnico-tattica al pomeriggio, dove sono stati provati gli schemi in vista della trasferta del Friuli. Nell’occasione è stato provato il 3-5-2. Nessuna buona notizia, purtroppo per il tecnico livornese, per quanto riguarda gli infortunati: se Lyanco e Ansaldi continuano a lavorare a parte (per il primo tabella di lavoro personalizzato, solo terapie per il secondo), ancora non si vede nemmeno Ola Aina, che proprio come Ansaldi si è solo sottoposto a terapie. Ripetiamo. Non un buon segnale per Mazzarri che sembra quindi destinato a fare a meno di due terzini. A questo punto a contendersi la fascia sinistra restano Berenguer e Parigini. A proposito di quest’ultimo: si è già allenato regolarmente dopo gli impegni in Under 21: con l’ex Primavera, presenti anche Belotti, Zaza e Sirigu, rientrati dalla Nazionale. Oggi pomeriggio, il Torino lavorerà a porte chiuse. E sarà un allenamento in cui, molto probabilmente, WM proverà la formazione da schierare nell’importantissima trasferta di Udine dove i granata devono conquistare i tre punti per restare aggrappati all’alta classifica. Come dicevamo prima sulla fascia sinistra il grande favorito è Berenguer. Lo spagnolo sta attraversando un buon periodo di forma e negli ultimi allenamenti ha lavorato molto sulla parte difensiva. Non è neppure escluso che durante la partita, soprattutto se la squadra non dovesse sbloccare il risultato, venga inforcato il tridente con l’inserimento di Zaza. Il 3-4-3, come abbiamo riportato più volte, è un sistema di gioco provato con insistenza nella seconda settimana del ritiro di Bormio. E allora da un momento all’altro, per adesso a partita in corso, non è da escludere un Toro d’assalto. Del resto prima o poi bisogna trovare un posto da titolare per Simone Zaza, magari assieme a Belotti e Iago Falque.

Il programma di oggi prevede una sessione di lavoro pomeridiana a porte chiuse.