Cairo
Il presidente del Torino Cairo commenta il mercato appena concluso ai microfoni di Torino Channel

Si è conclusa la sessione di calciomercato estiva ed il Torino ha chiuso con il botto ingaggiando Roberto Soriano dal Villareal e Simone Zaza dal Valencia e snellendo sensibilmente la rosa con la cessione di alcuni giocatori in esubero non facenti più parte del progetto tecnico di Mazzarri.
Probabilmente si vedrà ancora qualcosa in uscita approfittando di quei mercati esteri che chiuderanno i battenti a fine mese.
Il presidente Cairo visibilmente e comprensibilmente soddisfatto ha rilasciato alcune dichiarazioni a caldo ai microfoni di Torino Channel:

“Ero fra i sostenitori di coloro che desideravano che il calciomercato finisse prima dell’inizio del campionato. I ragazzi li ho visti bene, concentrati, ho visto nelle partite giocate un Toro comcentrato, determinato ed attento. Sono contento, il nostro Mister sta facendo davvero un eccellente lavoro.
Sta valorizzando al meglio i ragazzi a disposizione della rosa. Anche con colloqui singoli atti a tirare fuori il loro valore ed infondendogli fiducia.
Ora iniziamo il campionato e le scelte chiaramente le lascio al mister, non mi attendo di vedere necessariamente subito i nuovi arrivi. Le scelte sono di competenza di Mazzarri.Lascio alui decidere come giusto sia.
Il campionato è lungo e ci sarà spazio per tutti. Abbiamo fatto interventi mirati rinforzando la rosa già a nostra disposizione e tenendo i migliori elementi. Ora diamo parola al campo sperando che ci dia le risposte che ci attendiamo”

Comments

  1. Rosa decisamente importante.
    Io non ce l’avevo con miha. ..per intendersi, sul personale. Scrivevo che non ha ricavato il meglio dai giocatori che aveva a dispo. E che Ventura si sognava… per intenderci.
    Ora è il turno di Mazzarri. Non nascondiamoci dietro a un dito:LA SOCIETA HA LAVORATO. HA DATO. E sempre nei vincoli di bilancio…HA SPESO!
    Ora tocca a lui.
    L’inizio lo ammetto mi conforta molto.
    Ho visto gente che sapeva cosa fare.
    Squadra quadrata e si… quando serve… BEN ARROCCATA!
    Ora non si scherza più. E domenica cioè domani cominciano le danze.
    Forza Toro!

  2. Mazzarri dovrà essere eccezionale per ricavare il massimo dalla rosa a disposizione che è formata da una raccolta di “scommesse”, da un centrocampista che era in calo e da un attaccante caratterialmente abbastanza difficile. Speriamo! speriamo per ora soprattutto nella vecchia guardia!

    1. Non ti sento molto entusiasta Troc,ovviamente mi auguro tu ti sbagli anche se conoscendoti la cosa mi spaventa un pochino,lo ammetto

  3. In una squadra che vuole pensare in grande le riserve devono essere brave quanto i titolari o se vogliamo ci devono essere 16-17 titolari. Quindi bene la cessione di Niang e di giovani in prestito ma cedere anche Iago o Adem vorrebbe dire fare un passo indietro dopo un buon mercato. Comunque sia benvenuti ai nuovi e Forza Toro Sempre!

    1. Bisogna vedere se Iago è Ljajic vogliono restare, visto che non hanno il posto assicurato, un po’ perché la concorrenza è aumentata, un po’ per il discorso del modulo. Non dipende solo dalla volontà della società, dipende anche da loro.

      1. Sai gli agenti come sono contenti del rischio che facciano molta panchina e giocando fuori ruolo.

  4. Voto: 9 . Ma adesso, a parte Butic che può anche andare in C, Aramu e Parigini, per forza all’estero? Edera resta a questo punto rimane…

  5. Il mercato, secondo me, è stato geniale. Dò per scontato che partiranno Niang e Ljajic o addirittura Falque e mi dispiace ma almeno siamo riusciti a dare all’allenatore la squadra che voleva. Pure con Sinisa, che non mi è sembrato un genio della tattica, avremmo potuto arrivare in europa se non ci fosse stata la nota convergenza di infortuni e giocatori che non hanno reso poi sfociata in una squadra che non credeva in se stessa. Quest’anno però mi sembrano tutti molto vogliosi e convinti, speriamo che duri. Il tasso tecnico si è alzato, i centimetri e i chili sono aumentati i vari ruoli sono più coperti da una serie di giocatori adatti a più ruoli, il numero di “big” è aumentato, il valore dei giovani in rosa è aumentato.
    Io vedo una squadra come un’entità che può esaltare il valore dei singoli componenti o sminuirla, una creatura dotata di personalità e consapevolezza dei propri mezzi che può rinforzarsi ben oltre la somma del valore dei singoli o molto al di sotto. Questione di incastri, di lavoro adatto e fatto bene e pure un po’ di culo.
    La pietra è di ottima fattura, gli utensili affilati, lo scultore pare sappia ciò che vuole scolpire ed ha già scolpito capolavori. I presupposti per me ci sono molto più degli anni scorsi, non ripasso le lingue straniere per mera scaramanzia.
    Le variabili sono moltissime e noi abbiamo fatto bene solo il primo passo, sarà dura ma dopo il tedio del mercato ho scelto di sognare finchè non verrò risvegliato a forza. Alla faccia dei menagrami e dei firmatari di petizioni.

  6. Per come la vedo io Cairo ha fatto bene ma non benissimo il mercato del Toro è stato buono ma non buonissimo e per qualche errore veniale nella parte sinistra della difesa. Comunque Soriano e Zaza che io non gradisco particolarmente sono tanta roba 30 milioni sono investimenti veri e smentiscono se mai ve ne fosse bisogno il fatto che Cairo non voglia crescere. Guardando sui siti che parlano di Toro ho letto commenti davvero demenziali comunque ritengo che Mazzarri per trovare la quadratura dovrà lavorare non poco vedremo come farà.

    1. Ho letto anche io qualche commento surreale. Sono di quelli disposti ad andare in serie C, pur di liberarsi di Cairo, ma d’altra parte li capisco in un certo senso, un mercato come questo è durissima da mandare giù.

      1. È proprio per questo che guferanno quella che sostengono essere la loro squadra del cuore pur di non ammettere la bontà di quanto fatto…altro segnale saranno comunque gli abbonati,sotto i 15 mila facciamo ridere

        1. La litania era proprio questa, la gente non si abbonava perché non c’era la squadra, adesso la squadra c’è, Cairo ha fatto il suo, voglio proprio vedere quanti si abboneranno adesso.

  7. Un discorso sensato e che (stavolta) non è a sproposito… Gli acquisti “italiani” danno una certa garanzia, se quelli stranieri saranno buone scoperte sull’onda di quelle che fece l’Udinese qualche anno fa, ci sarà da divertirsi! Parola ora (giustamente) al campo!
    E FORZA TORO!!!

Comments are closed.