Cairo
Il Presidente Cairo saluta il nuovo arrivato Ola Aina

Il Presidente Cairo attraverso le pagine del sito ufficiale del Torino saluta il nuovo acquisto Ola Aina:

“Per il nostro organico che già annovera esterni di qualità e affidabilità cercavamo un prospetto come Ola Aina: un laterale forte fisicamente, veloce e resistente, in grado di disimpegnarsi efficacemente su entrambe le fasce. Cresciuto nel vivaio del Chelsea, con cui ha anche potuto maturare esperienze internazionali importanti prima di debuttare in prima squadra e partecipare alla vittoria del campionato nel 2017, Aina è un giovane ambizioso che nel Torino potrà ulteriormente migliorare le sue qualità tecnico-tattiche. A nome di tutta la Società sono lieto di accoglierlo con grande cordialità. Benvenuto in granata, Sempre Forza Toro!”

Comments

  1. Solite parole di circostanza. In attesa di meglio ci teniamo Cairo, sperando che qualcosa di meglio (italiano, non sceicchi e petrolieri) arrivi.

  2. Pfui, che fatica prendere sto ragazzo. Sembrava quasi dovesse saltare per il tempo intercorso tra l’arrivo a Torino e l’ufficialità. Ora in tre giorni bisognerà vedere dove ci porterà questo navigare a vista che le “cessions impossibols” ci hanno imposto. Secondo me il mercato è finito, però potrebbe sbloccarsi se qualcuno di quelli in vendità riceverà offerte.
    Sono veramente contento che questa agonia stia per finire.
    Se partisse Acquah arriverebbe un mediano, se partissero Niang e uno tra Ljajic e Falque arriverebbe una seconda punta capace anche di giocare come prima punta, costosa. Se partisse Valdifiori ..quandomai. Io credo comunque che la cosa più probabile sia che resteremo così, anche se negli ultimi giorni di mercato può succedere di tutto.
    Mazzarri è stato previdente a non sbilanciarsi troppo sui suoi desideri relativi ad attacco e centrocampo ma a me pare chiaro che fosse per lui tutti i cambi che ho ipotizzato si farebbero, opinione personalissima ovviamente.

    1. ehm…Obi è GIA’ partito…. (Forse avevi inconsciamente rimosso l’incubo….Acquah…?)
      Tieni duro Vince…. se resisti per altri 3 giorni, oggi compreso, ce l’avrai fatta!!!

      “Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di opzione …”
      Non è un diritto di riscatto! E’ una sorta di prelazione in caso di decisione di cedere il ragazzo da parte del Chelsea. Ovvio, avrei voluto il DIRITTO DI RISCATTO a cifra prestabilita (e….interessante), però….

      Però c’è un però!
      Di ben oltre 20 giocatori in rosa, SOLO UNO l’abbiamo in prestito secco. Numericamente e patrimonialmente ci può stare! Si, non abbiamo risolto DEFINITIVAMENTE il problema laterale; ma se si dimostrasse forte, avremmo UN GIOCATORE per questo campionato…. Vediamo INTANTO di andare in Coppa…. poi se ne riparlerà!

      Si perchè se la rosa si dimostrasse competitiva, nel suo insieme, data l’età media molto giovane, per l’anno prossimo non servirebbero poi grossi stravolgimenti…. quindi uno/due laterali, più qualcosa d’altro. Cioè altri 3/4 giocatori da innestare su una STRUTTURA VALIDA.
      Un passo per volta… Evoluzione e NON rivoluzione.

      Un passo per volta… tutto bene ovviamente SE E SOLO SE QUESTA ROSA SI DIMOSTRA VALIDA…raggiungendo gli obbiettivi quest’anno!

      Riguardo infine il tono e le parole scelte dal pres., tipiche del “venditore di pentole in TV”, lascerei stare… non commento nemmeno.

      1. Se dovesse fare un buon campionato non vedo perché il Chelsea dovrebbe cederlo proprio al Toro… Si fa crescere un giocatore destinato a non rimanere. Resta un’operazione che non capisco. Ah! Sì… Costa poco!

        1. Non so…spero che la REDAZIONE possa intervenire a chiarire la cosa: In altri siti si parla di prestito con DIRITTO DI RISCATTO.
          Nel comunicato ufficiale leggo la parola “Opzione”… che è terminologia diversa….
          Chi ha ragione?

      2. Si, intendevo Acquah, ora correggo, grazie. Se non abbiamo il diritto di riscatto… non ci voglio credere, non possiamo fare una trattativa del genere. Sarà scritto male o siamo alla frutta.
        Piuttosto che valorizzare un giovane non tuo compri un giocatore pronto a fine carriera o quasi. Mi dispiace ma se non c’è almeno riscatto, controriscatto, è una mossa indegna.

  3. Tre giorni alla fine del mercato e arriva un giovane sconosciuto, di cui non si capisce perché prima abbia rinnovato con il Chelsea per poi arrivare qui, presentato in pompa magna “per crescere”…

Comments are closed.