Assalto granata per l’esterno del Chelsea. Il giocatore arriverà alla corte di Mazzarri tramite un prestito secco. 

Ola Aina è a un passo dal Torino. Siamo alla volata finale che consegnerà a Mazzarri un nuovo innesto sulle fasce, completando così il gioco delle coppie degli esterni dopo il passaggio di Barreca al Monaco. Trattativa in dirittura di arrivo: è stato definito l’accordo con il Chelsea per un trasferimento sulla base di un prestito secco, manca solo l’ultimo passettino. Voci raccontano che il giocatore sià addirittura già a Torino. Ola Aina che ha battuto in volata la concorrenza di Kieran Gibbs del WBA per occupare il posto libero di esterno nell’organico di Mazzarri, sta per diventare il sesto acquisto del nuovo Toro.
Dagli ambienti vicini alla trattativa filtra ormai un ottimismo crescente. Che in questo momento non sembra lasciare spazio ad eventuali colpi di scena: il Toro ha scelto Ola Aina, e Ola Aina è stato colpito dal progetto Torino. Per lui ci ha provato anche il Frosinone (proposta rifiutata) ed è in corso un corteggiamento del Psv, ormai l’ultimo ostacolo prima che la trattativa col Toro si completi. Presto il giocatore darà la sua risposta e tutto scorre nella direzione del sì al Toro: il suo agente gli ha già scelto la casa a Torino.
Ventuno anni, di proprietà del Chelsea, nell’ultima stagione ha giocato in prestito in Championship con l’Hull City collezionando 44 presenze in campionato e 2 gettoni con 1 gol in FA Cup contro il Blackburn: Ola Aina è un destro naturale che può giocare con naturalezza su entrambe le fasce. Ha impressionato lo scout del Toro per la sua fisicità, l’impatto che ha sulle partite e la grande capacità di corsa: le caratteristiche ideali per un esterno nel gioco di Mazzarri. Nato in Inghilterra, dal 2007 ha preso il passaporto nigeriano scegliendo di giocare con la nazionale dei suoi genitori con la quale ha debuttato il 7 ottobre 2017 con lo Zambia (ha 5 gettoni con la Nigeria).
Attendiamo dunque buone nuove.

Comments

  1. non amo queste operazioni.
    se si avverasse, scelta che avrebbe un senso solo se il giocatore fosse fortissimo.
    quindi si preferirebbe (mazzarri in primis) uno così subito e solo per un anno piuttisto che altri di prospettiva ma meno dotati

  2. Su TN si parla di PRESTITO CON DIRITTO DI RISCATTO, ritengo saggio aspettare prima di lanciare maledizioni.

  3. Se la verità è altra rispetto all’articolo vediamo il giocatore,se trattasi di prestito secco,comunque vada,è una operazione inguardabile di 7-8 anni fa

    1. Ciao Luca sono pienamente d’accordo con te. Non capisco che senso ha valorizzare un giocatore ad altre squadre…

  4. Mi spiace non condivido l’operazione, il prestito secco non ha senso, peggio ancora di Sadik lo scorso anno, dove almeno si aveva riscatto e controriscatto e si poteva guadagnare qualcosa, operazione nonsense.

  5. Il gioco di WM, per sua, e non solo sua, esplicita ammissione prevede l’importanza degli esterni. Le operazioni fatte fino adesso mi lasciano senza parole, questa, seppur in via di definizione, non lascia tempo a nessun commento positivo. De Silvestri e Ansaldi e qualche adattato al ruolo sono una follia pura. Mancano inoltre centrocampisti con la C maiuscola. Dico solo che Domenica c’è la Coppa Italia, assolutamente da NON sottovalutare, e subito dopo la Roma in campionato. Io, sono molto preoccupato!

    1. Io aspetto fino alla fine prima di essere preoccupato ma ciò che hai scritto è giusto. Bisognava investire sulle fasce ed invece andiamo a prendere ragazzi in prestito da scoprire e chiediamo ad altri di adattarsi ad un ruolo non loro.

  6. Se c’è il diritto di riscatto non mi pare una cattiva operazione, magari dopo che l’avrò visto giocare cambierò idea ma sulla carta ci sta. Gioca a sx e dx più di Ansaldi, come presenze. Pare che abbia fisico, tecnica e gamba. Non mi aspettavo un titolare.
    Se vuoi caricare immagini ci sono dei siti dove puoi farlo e poi puoi incollare i link qui, non credo sarà utilissimo, è una nota tecnica più che un invito a farlo.

    1. Ti invito a riflettere sulla sequenza logica delle tue affermazioni su Ola Aina.
      Esordisci dicendo che è una delle operazioni di Petrachi non all’altezza, che tu definisci petracchiata. Prosegui affermando che c’è gente simile in B ma più pronta. Concludi affermando che se si dimostrerà meritevole ti scuserai ma fino ad oggi ci hai azzeccato.
      A parte che ammettendo la possibilità di un tuo errore, per quanto remota, avvalori la mia tesi, che è più saggio aspettare di vederlo giocare. Ma se veramente ci azzecchi sempre perchè non lo fai per lavoro? Poi voglio la mia parte per averti dato l’imbeccata però. Io sbaglio la maggior parte delle volte…

      1. Io volevo solo dire che non è detto sia un flop e quindi è saggio aspettare di vedere. Ho scritto nel primo post che non mi aspettavo comprassimo un titolare. Ansaldi e De Silvestri titolari non mi fanno schifo. Questo Ola Aina non so chi sia e quindi aspetto di vederlo.
        Non intendevo dire che il tuo commento fosse illogico ma che nella tua sequenza logica c’erano espresse anche le mie ragioni.
        Azz. sta diventando complicato, comunque io non volevo sminuire le tue idee ne sbeffeggiarti, se ti ho dato questa impressione mi scuso.

  7. Ha battuto la concorrenza di Gibbs, lo credo, arriva con la formula del prestito secco! ,a gratis!, l’altra rivale era il Frosinone, dice tutto!

  8. Premessa, non so chi abbia ragione, però in altri siti si parla di trattativa assolutamente non conclusa.
    Anzi, la decisione arriverebbe tra sabato e domenica. La decisione del ragazzo, per intendersi… potrebbe dunque dire di no….

    Anche Obi non ha ancora firmato… deve fare le visite mediche. …Le visite mediche…

  9. non mi piace nulla di questa operazione, il prestito secco, l’assenza di diritto di riscatto, prendiamo un giovane che ci metterà un paio di mesi a capire dove è arrivato e sappiamo già che lo perderemo.
    Spiacente, ma non apprezzo e non ci siamo proprio, 3 mesi a parlare di un esterno e questa è la soluzione.
    Ora vediamo il resto.

  10. Notizie ulyime dall’economia: “Gli utili della Cairo Communication volano” ….. ma il Toro cerca i prestiti e cede prima di comprare. Libero di fare quello che vuole, ci mancherebbe, ma perché non cerca un compratore? Magari non lo trova, magari nessuno è interessato al Toro ma visto che non gli va di impegnarsi facesse qualcosa per disimpegnarsi.
    Forza Toro!!!

      1. Verissimo, che noia questo immobilismo, questo costante ripetersi di non voler mai completare un lavoro ben iniziato.

        1. Io non so come funzionano queste cose, sono onesto, Se Ti riferisci a Marcello non credo che abbia questo potere. Può un lettore cancellare dei commenti?

  11. Bisogna anche dire che noi non condividiamo la formula del prestito secco solo nel caso dei giocatori in entrata, nel caso di quelli in uscita la pretendiamo per non perderne il controllo

    1. verissimo,ma siccome siamo una squadra che vive sulle plusvalenze, che piaccia o meno ma è così, queste operazioni mi paiono inutili

      1. a questo punto rimango con Berenguer e Parigini, e non sto scherzando, queste sono operazioni che non sopporto

    2. aahahah non fare agli altri quel che non vorresti fatto a te….
      In effetti, è un punto di vista ONESTO il tuo!

  12. Io odio il prestito secco, è un posticipare il problema. Però per un sostituto non è gravissimo.
    Perchè prendere un giovane in prestito secco? A quel punto meglio un giocatore già fatto.
    Spero che la formula si rivelì diversa da quella ipotizzata, in caso la trattativa si concluda.

Comments are closed.