belotti-esulta
Libero dalle voci di mercato, da infortuni e pressioni della nazionale Belotti può tornare a essere determinante

Si conclude con una sconfitta ed i primi gol subiti la SportPesa Preseason per il Torino di Walter Mazzarri, che può trarre le conclusioni su tutti gli elementi a disposizione in rosa ma soprattutto può ripartire da una certezza, quella del Gallo Belotti. Cominciò molto bene anche la scorsa stagione, la rete al Sassuolo fu da annali facendo credere ad una nuova annata ad altissimi livelli. Poi l’infortunio, la necessità fuori forma di affrontare un periodo nero per la storia della nazionale italiana conclusa con l’eliminazione negli spareggi per raggiungere il mondiale ed infine le troppe voci di mercato che sono pesate come macigni sulla sua testa. Niente di tutto ciò questa volta: Belotti è partito alla grande, nove reti in cinque partite due dei quali, certamente i più importanti, contro Nizza e Liverpool, forma fisica strepitosa e la voglia di incornare la rete tornata alla ribalta. Aspettative? Nessuna, lasciamolo lavorare libero di testa, con la consapevolezza che se messo nelle condizioni migliori (fisiche, ambientali, tattiche), il Gallo può essere devastante in ogni situazione, contro chiunque.