BENE

Il pubblico – Nonostante la distanza, le insidie, i voli in ritardo che hanno anche limitato la presenza allo stadio ed il fatto che si trattasse di un’amichevole, i tifosi granata sono stai ben presenti incitando il Toro dall’inizio alla fine, a tratti prendendo il sopravvento acustico sui supporter avversari con cui hanno preso parte alla sciarpata.

Sirigu – Il portierone del Toro è già in forma strepitosa, parando tutto quanto sia possibile parare,mostrandosi ancora una volta un estremo difensore di grandissimo livello.

Meité – Tecnica e personalità da vendere, oltre ad un fisico imponente, requisiti importanti per il futuro. Dovrebbe essere più dominante, ma col tempo c’è da scommettere che ci riuscirà.

Belotti – Dopo il Nizza, il Gallo colpisce anche il Liverpool, trovando anche un probabile rigore non concesso nella ripresa sul punteggio di 2-1. Bene così, è un Belotti ben diverso da quello sfiduciato e distratto della scorsa stagione.

MALE

Rincon – Come contro la Chapecoense, è di nuovo il peggiore in campo. Se a Mazzarri piace in quel ruolo ne avrà motivo per un equilibrio di squadra, ma la sua prestazione non è nuovamente sembrata all’altezza per i tanti,troppi, palloni persi.

Berenguer – Vince il ballottaggio con Parigini ma non riesce ad incidere entrando nella responsabilità sia del primo che del secondo gol subito, spingendo poco o niente.

Baselli – Come troppo spesso gli accade è molle sulle gambe su un fisico che non riesce a migliorare in termini di stazza e pure con la palla tra i piedi talvolta sembra impacciato. Prosegue la discontinuità.

Falque – Vederlo tra i peggiori è una rarità, ma oggi proprio ne indovina poche, rendendosi anche in alcuni casi dannoso per la manovra dei compagni.

Comments

  1. Si parlava di attaccamento alla maglia dei giocatori nei giorni scorsi. Voglio ribaltare la questione e far notare che quasi tutti i commentatori, me compreso, a malincuore capirebbero se Iago fosse venduto, nonostante quello che ha dimostrato. Però se è un giocatore a scegliere di andare via, mediamente, c’è molta meno compresione e rispetto per le sue ragioni. Non mi pare equo, tutto qua.
    Comunque Iago sono quasi sicuro che se rimanesse saprebbe rendersi utile anche se è veramente molto svantaggiato da questo nuovo modulo. Diciamo di puntare prima sull’uomo che sul giocatore ma non è proprio così.

    Su Baselli mi permetto di far notare che è nel giro della nazionale e corteggiato da squadre di prima fascia e lo era anche l’anno scorso, quelli che dicono sia moscio lo dicevano anche l’anno scorso. Per me, se non arriva un centrocampista centrale, potrebbe essere provato al posto di Rincon, anche Meitè.

    Chi sale?
    1 I tifosi del Toro.
    2 Bremer, Meitè, Sirigu, N’koulou, Izzo nonostante tenda pericolosamente a strafare, Belotti, DE SILVESTRI (non mi basta un tiro rimpallato in gol per affossarlo), BASELLI che parte malino ma poi si riprende in una partita che non è la sua perchè c’era solo da difendere, Niang che in pochi minuti è stato più pericoloso di Falque, Edera idem.
    3 Mazzarri che pare avere saldamente in mano la squadra, un progetto chiaro e una maturità che non mi aspettavo.

    Chi scende?

    Rincon che in una squadra che vuole verticalizzare subito è dannoso.

    Berenguer, anche per lui non era una partita adattissima a giudicarlo essendo costretto prevalentemente a difendere ma è parso avulso alla manovra

    Falque, ad oggi in quel ruolo è inutile.

    Tutti gli altri non li ritengo giudicabili.

  2. L’impronta della squadra è chiara, tutti sanno quello che devono fare, giudicare alcuni come Baselli in una partita esclusivamente difensiva mi pare pericoloso, vero che non mi ha entusiasmato.
    Iago e Rincon mi preoccupano , entrambi secondo me giocano in ruoli non loro, sul primo sono certo e mi scende una lacrima al pensiero di sacrificarlo, sul secondo non sono certo perchè in passato anche come mezzala non ha fatto cose eccelse….comunque non gli si può affidare la palla per “uscire”, spesso la riceve di spalle e o gliela rubano o sbaglia il passaggio(certo non tutti pressano come i bestioni di ieri ma in Italia la gente è sveglia e se capisce le difficoltà ne approfitta).
    Portiere e centravanti manco li commento, sono di un’altra categoria.
    Manifesto, A QUESTO MOMENTO, la paura di vedere il Gallo troppo solo, battagliare contro tutti, mettiamogli vicino qualcuno che segni qualche gol e gli porti via qualche uomo please.
    Ad Adem non rinuncerei, poi bisogna capire dove metterlo, al momento nel 352 può giocare solamente come uno dei 3 centrali A CENTROCAMPO e fare gioco in fase offensiva, come seconda punta pura vedrebbe pochi palloni e tiene la palla un secolo(comunque da tenere tutta la vita).

    Non sono entusiasta della fase offensiva, non lo ero con la Chape, col Liverpool abbiam fatto anche troppo (con il Gallo).

    Ultima osservazione perchè vedo tanto entusiasmo nei commenti giornalistici, lo dico con fiducia, con orgoglio e con volontà massima di sostenere squadra e allenatore: ieri sera se ne prendevamo 6 non c’era niente da dire, magari potevamo farne 2.

    FVCG

    1. Il gol fatto, il rigore negato, il tiro mollo di Edera, la deviazione di Niang.
      Potevano essere 2-3 gol nostri 😀

    2. Se perdiamo con Inter e Roma vedrai i giornalisti quanta m. tireranno addosso a Mazzarri e company.
      Io che non sono ottimista al momento (non sono nemmeno pessimista però, c’è differenza) dico che questo mercato al momento è da metà classifica…considerando un esempio a caso, così:
      la Lazio (squadra che arriverà dietro gobbi Napoli Inter Roma sicuramente quindi una da Europa League diciamo)…via Felipe? (venduto subito…con tutto il tempo del mondo rimasto per riorganizzarsi) ACERBI, CORREA E BADELJI svincolato…così in una settimana, nemmeno.
      Non parlo del Milan…società solida e competente ora con Leonardo e la nuova dirigenza…Higuain, Caldara…dai…come fai a competere?
      Cioè…poi uno dice “eh ma critichi Cairo e Petrachi”….eh sì li critico…con tutto il bene e il rispetto…perchè queste sono mosse che fanno capire la voglia di europa…di fare uno step in più…non Bremer perchè Verissimo non è arrivato….Meitè così nell’affare Barreca per piazzare Barreca…non mi si dica che Mazzarri conosceva Meitè dai, che poi sia un potenziale buon giocatore sono il primo a sperarlo perchè piedi e fisico sembrano esserci!
      Noi non riusciamo a piazzare Valdifiori e Acquah ahahahahah e sembra che non si possa acquistare nessuno se non con questi giocatori nell’affare?

      Dobbiamo prepararci a una-due cessioni last minute con arrivo di non si sa chi, forse gente alla Zaza o forse alla Sadiq/Amauri? Ecco perchè non sono ottimista.

  3. + + + + + + + +

    1) ORGANIZZAZIONE DI SQUADRA: c’è, si vede, è chiara a tutti, addetti ai lavori e non.
    2) FORMA FISICA: Lenti, pesanti, molto più indietro degli inglesi, meno reattivi, meno lucidi. Perfetto, mi fa pensare che ci sia del MARGINE per quando, oltre all’onore, i punti in palio saranno 3
    3) I nuovi: Bremer non è un “fantoccio”; sa giocare a calcio! E sa decisamente cos’è “l’anticipo”. Legnoso, non ancora in forma; molto, molto bene la cosa. Meitè: stesso discorso, non a caso Mazzarri lo ha fatto sudare per 90 minuti. Ma i i piedi e la personalità ci sono… mi ricorda uno… ma ve lo dirò poi, perchè il paragone…”è scomodo”… deve meritarselo. Izzo. Piedi e personalità. Mi piace
    4) Belotti. 3 palloni, un goal, un’espulsione causata (siamo sinceri…) e un possibile rigore. Reparto da solo. E alcuni tifosi granata continuano a metterlo in punto di reputazione… vabbè.
    5) Sirigu. Il Numero 1 nel campionato italiano, per rendimento, per me. Insieme a Perin (purtroppo)
    6) I 3 minuti finali di Lukic-Parigini-Edera: fraseggio in pochi metri, pressati da giocatori “di alta categoria”. Ci sono piedi… da godersi .
    7) I TIFOSI: Si sentivano chiaramente…. si si… ho proprio sentito “l’urlo dei dissidenti non amanti del Toro…” Grandissimi! Più attaccati al Toro…addirittura di ME! Li adoro! e sono il bene del Toro!
    8) Niang. Si mi è piaciuto… continuo a non essere certo di volerlo…via…

    _ _ _ _ _ _ _ _ _

    1) Iago: non è ilsuo ruolo. Lì non serve. da valutare… la cosa.
    2) Baselli, in chiaro ritardo di forma; ma per me è un …bene! Si muove male, perde diversi palloni incartandosi da solo… lui!….ma il tocco di palla c’è! Dunque un problema di forma.

  4. In virtù di quello che ho visto, e di quello che (modestamente e personalmente) penso, nel mercato agirei così:
    1) Difesa Centrali NESSUN ACQUISTO ULTERIORE! laterali: Ne serve UNO

    2) Centrocampo. Lukic, Meitè, Baselli, intoccabili; Rincon lo cederei ma credo che Mazzarri non voglia. ma c’è da sgombrare un equivoco: Molti vorrebbero vedere Lukic vertice basso: ATTENTI è UNA MEZZALA… l’ho visto giocare bene lo scorso anno da mezzala. “Al momento” non sa molto difendere ma ha piedi e fantasia. E fanno 4. 5 Con Ljajic che a mio parere farà il 3° avanzato in molte partite. Se non partisse Obi, non mi straccerei le vesti. Se ne partono 2 (Acquah e Vldi) ne deve arrivare SOLO 1 (Krunic?)
    Ma io ORA questo centrocampo non lo vedo così male…. potenzialmente

    3) Attacco: nel 352 Iago non ci azzecca nulla come punta centrale. Non ha nè il fisico nè l’attitudine. O lo si tiene per varianti tattiche (433) o…non so. Ma onestamente, tra lui e Ljajic, oggi terrei il serbo.
    Niang? E’ l’unico AD OGGI che può fare la punta centrale. Quindi in teoria NON è LUI L’ESUBERO. Se va via serve una punta centrale.

    Butic in prestito, Parigini e Berenguer, tenerli entrambi? Boh.

    1. Niang. Non vorrei che a conti fatti fosse troppo lezioso. Anche quando servirebbe qualcos’altro. A volte si può essere leziosi, a volte bisogna fare a randellate. E’ nella sua indole? Un fiorettista tra le sciabole potrebbe rivelarsi poco utile. Poi la giocata buona è sempre nelle sue corde, ma va valutata l’economia di un intero incontro.

      1. Perfettamente calzante la similitudine con la scherma.
        Rende bene i termini del problema.

  5. Meité. Non l’ho visto male, comunque in una squadra in affanno. Come Bremer, ha il pregio di saper prendere l’iniziativa. E a proposito di quest’ultimo, ho avuto una buona impressione: impegno, abnegazione, sicurezza. Speriamo bene, abbiamo anche Lyanco in ghiaccio. Potrebbe essere un reparto super.

  6. Cessioni eccellenti 10 per Rincon, 25 per Baselli, 20 per Iago… non mi dicono nulla. La domanda fondamentale è: “chi al posto di chi”? Tra poco sulla piazza resteranno gli scarti o i sopravvalutati. Soprattutto Rincon, se Lukic dà garanzie e portasse un bel gruzzolo…lo cederei

  7. Finalmente ho visto una squadra organizzata, quadrata. Chi voleva dei test probanti è servito. Avremmo potuto prenderne anche di più, ma questa squadra avrebbe fatto a fette praticamente chiunque. Credo che da noi le riserve se la giocherebbero per l’Europa League. Critiche su Baselli un po’ ingenerose, ma è anche vero che ormai dovrebbe decidere cosa vuole fare da grande. Non capisco Rincon, e mi dispiace che Lukic non si sia potuto vedere abbastanza.

  8. Iago sbaglia una partita ogni tanto e ci può stare. Da tenere assolutamente. A centrocampo potrebbero cedere Rincon

  9. Il giudizio dei singoli è abbastanza corretto a me Bremer è piaciuto molto. Io comunque preferisco parlare di reparti abbastanza bene la difesa Izzo a sinistra mi preoccupa un pò, male il centrocampo nella fase di impostazione e di rilancio discretamente nella fase di filtro, attacco super Belotti che vorrei si sfiancasse un pò meno nella fase difensiva il Falque peggiore visto al Toro non è il suo ruolo la seconda punta avrebbe dovuto giocare più centrale forse. Vorrei spendere una parola su Niang ha giocato niente quindi non giudico niente ma è entrato molto bene on voglia e concentrazione. Le necessità sono molto chiare due centrocampisti un laterale sinistro e un difensore centrale mancino o almeno abituato a giocare a sinistra.

    1. A centrocampo dentro Krunic e … (Gonalons?), via Obi, Acquah, Valdifiori.
      In attacco, tanti saluti e mille ringraziamenti a Iago, ormai fuori da ogni schema. A Mazzarri, invece, la valutazione se tenere Niang (che non ho visto malaccio quando è subentrato a Belotti) da affiancare al Gallo per un 3-5-2 ortodosso e prepotente, oppure se cederlo (Niang) per prendere una seconda punta maggiormente funzionale. Io sinceramente non so fino a che punto Niang può arrivare con una buona preparazione atletica e tattica, ed è un dubbio che mi attanaglia: lascia intravedere le potenzialità per essere un grande giocatore, ma sempre frammiste a movenze che sembrano tradire una scarsissima grinta. O forse è solo un’impressione, chissà.

      1. Ti devo dire che oltre a Krunic io darei alla Fiorentina Rincon e mi farei dare Eysseric centrocampista di sinistra che a Firenze non ha fatto benissimo ma per me ha un grande potenziale. Su Falque io aspetterei è un grande giocatore.

  10. Credo che tra le note positive sia da aggiungere Bremer, secondo me è stato uno dei migliori in campo. Per il resto sono d’accordo, tranne per Baselli, non ha brillato ma il suo lo ha fatto. Mi dispiace per Iago, ma per il momento come spalla di Belotti non mi convince molto.

    1. Oh bravo! anche a me Baselli non è parso così male! Sta diventando una moda criticarlo, come per De Silvestri qualche tempo fa.

      1. Ma quale moda? Ieri De Silvestri ha fatto una cosa OTTIMA sul gol e un altro paio di sgroppate offensive e due o tre cose pessime tra cui il non essere in grado di marcare gli attaccanti in area…stop. Non sono mode sono considerazioni oggettive da quel che si vede in campo.

        Baselli ieri uno strappo a centrocampo a fine primo tempo…il resto? A me è parso nullo, almeno Rincon tra una palla sbagliata e una recuperata si è visto per non parlare di Meitè che metteva sempre il piede educato e il fisico.

        1. A causa di Rincon abbiamo beccato un gol, tecnicamente è poca cosa, e si è visto come ha pasticciato col pallone, e in fase propositiva deve toccare palla dalle tre alle cinque volte prima di darla via. Per me vale la metà di Baselli, forse. Ma capisco che ognuno la veda a modo suo, come è giusto che sia.

  11. Rincon contro la Chapecoense aveva giocato bene, soprattutto nella ripresa. Non esageriamo dai.

Comments are closed.