Mazzarri-Iago
Il resoconto della terza giornata di lavoro granata nel ritiro di Bormio

Questa mattina si è svolta la prima parte del lavoro giornaliero, non solo davanti agli occhi vigili di Mazzarri e del suo staff, ma anche di quelle del direttore Sportivo Gianluca Petrachi salito a Bormio per tastare il polso della squadra e per dialogare con il tecnico granata per metterlo al corrente sulle  prossime mosse di mercato.
E’ evidente, come sottolineato già in queste pagine che la rosa va sfoltita. Lo stesso Mazzarri in tempo non sospetti alla fine dello scorso campionato dichiarò di volere una rosa snella, con pochi elementi ma di grande qualità.
C’è dunque da spettarsi nei prossimi giorni numerose trattative in uscita cosiddette minori.
Nel mentre il Walter granata approfondisce la sua conoscenza con quegli elementi che fino ad oggi non aveva mai avuto a disposizione. Non è escluso che possa quindi scoccare qualche inaspettata scintilla, tipo quella che ebbe Sinisa Mihajlovic nei confronti di Simone Edera.

Oggi pomeriggio la seconda trance di lavoro, appuntamento alle 16.45 con Mister Mazzarri che tiene a rapporto alla squadra spiegandogli il programma di lavoro.
Si parte con il consueto lavoro aerobico con riscaldamento ed esercizi fisici.

 - Fotogallery: Allenamento mattutino a Bormio

A seguire esercizi con la palla: scambi con tocchi di prima e a due tocchi e corsa con i giocatori disposti a rombo. I portieri, che lavorano quasi sempre a parte, si sono cimentati nel parare tiri da quindici metri. L’allenamento è proseguito con una sorta di partitella a campo ridotto e con squadre composte da dieci elementi e disposte nell’ormai consolidato 3-5-1-1.

 - Fotogallery: Allenamento mattutino a Bormio
Mazzarri ha chiesto oggi nello specifico ai giocatori di far girare la palla, di verticalizzare in velocità, anche per vie centrali, e agli esterni di crossare evitando di accentrarsi. A turno anche le mezze ali hanno fatto altrettanto. Bonifazi ha continuato a lavorare a parte a causa di un lieve affaticamento. Il lavoro è proseguito poi con una partitella vera e propria. Petrachi anche oggi presente bordo campo ha osservato con grande attenzione tutto l’allenamento e in particolare la parte tattica.
Terminata questa parte del lavoro i giocatori hanno effettuato ripetute divisi in gruppi.

Domani doppia seduta d’allenamento, al mattino l’inizio è fissato per le 9,30.

[Foto dal sito ufficiale www.torinofc.it]

Comments

  1. credo che il 3 5 1 1 possa far pensare ad una permanenza sia di Ljaijc e che di Falque. Soprattutto il primo.

    1. Se gli attaccanti sapranno dialogare e spaziare potrebbe essere interessante e dato il valore sportivo di Ljajic, Falque, Edera, ha senso variare lo schema per loro. Comunque non sono convinto nè che rimarranno nè che quello sarà lo schema principale. Secondo me pure Mazzarri sta facendo queste prove per vedere se l’ingranaggio gira bene. Vedremo.

Comments are closed.