Bruno-Peres
Non si sblocca la situazione del laterale brasiliano che vuole il Toro ma alle sue condizioni

Il club giallorosso considera Peres un esubero, e pure costoso: è da gennaio che cerca di sbolognarlo, non a caso anche i tifosi della Roma lo hanno ripetutamente preso di mira.In questo scenario, la Roma lo ha già anche avvisato; per la serie: se non accetti le offerte del Torino e ti impunti per restare, rischi solo di finire ai margini nella prossima stagione.
Dopo aver trovato l’accordo con Pallotta per un prestito oneroso (un milione) con riscatto obbligatorio alla 25ª presenza (altri 7), Cairo ha man mano alzato l’offerta a Peres, quanto all’ingaggio, fino a quota 1,5 milioni netti, più bonus; il suddetto stipendio, assolutamente da top player per le medie salariali granata, arriva quasi a pareggiare gli attuali emolumenti di Peres nella Roma. Eppure: eppure a Peres non basta.

Sono giorni che va avanti il tira e molla col brasiliano. Peres, a suo tempo, aveva dato la sua disponibilità al trasferimento nel Torino ma la questione stipendio ha bloccato tutto. Cairo e Petrachi stanno cominciando a stufarsi.

Comments

  1. A me non piace per nulla l’approccio di questo eventuale ritorno. È utopia sperare in gente motivata?

  2. Non sono convintissimo che questo tiramolla sia reale e non un riempitivo dei giornali. Se è reale Peres può restare a Roma. Io comunque ritengo improbabile che Cairo voglia pagarlo quanto gli attaccanti più forti e con più mercato.

  3. Premessa basilare: Non sono certo che il problema sia Peres, che le cifre siano quelle giuste, che non sia un problema di “buonuscita” con la Roma, piuttosto che di ingaggio con il Toro.
    Sono voci di giornali, che prendo per quelle che sono. magari, intervisteranno il giocatore che darà versione diversa.

    Detto ciò, l’ingaggio non dovrebbe essere, per regola, superiore a quello del Gallo e di Sirigu. Loro se lo sono…guadagnati! Lui faccia almeno un anno a certi livelli, poi (come del resto fanno SEMPRE E TUTTI I GIOCATORI, andrà a lagnarsi per chiedere l’aumento, il RITOCCHINO)

    Tecnicamente, invece, e tatticamente, ce lo vedo bene nel Toro di Mazzarri che difende a 3 dietro, lasciando agli esterni maggiori compiti di costruzione. E se lui ha voglia, ed è in forma, può fare davvero male alle difese avversarie. E può mettere quei benedetti e LATITANTI cross per il Gallo.

    PS Però evitiamo di “scandalizzarci troppo”: se avete buona memoria, ricorderete la trattativa Ljajic, con il giocatore più volte MINACCIATO dalla Roma, per firmare per noi. Telenovela infinita, con il giocatore che ci ha trattati come gli ultimi, degli ULTIMI ripieghi!
    Del resto la mia onestà intellettuale vuole che non piace a nessuno fare passi indietro nella propria carriera, nè a livello professionale (squadra con obbiettivi minori) nè a livello economico.

    1. Qua non fa passi indietro, qua vuole di più di quanto prendeva con la Roma da come sta scritto, dandogli il beneficio del dubbio sulle cifre se sono vere…

      1. mmm se ho inteso bene (e non è detto 🙂 ) non vorrebbe prendere di più di adesso (con la Roma) vorrebbe però “mantenerlo” al Toro. Ma tale ingaggio è ben oltre il tetto salariale attuale del Toro (Intorno ai 1.600.000 euro… piu il discorso bonus che non conosco).

        Il Toro però non giocherà la prossima Champion…quindi certe cifre non le può sopportare…

  4. da tifoso di 20 anni spero vada altrove, da 45enne dico che se per cambiare lavoro mi offrono il 10% in meno di quello che guadagno si possono avviare.
    La mia valutazione è che Peres mi piace ma anche se li accettasse io 1,6 milioni ad un terzino non li darei essendo il Toro, li tengo per centrocampisti e attaccanti (oltre che Sirigu ma è una eccezione)

    1. È vero che prenderebbe di meno, ma i soldi che gli ha dato la Rometta se li è meritati? Per quello che ha fatto negli ultimi 2 anni non gli darei neanche la metà di quello che chiede. Sarò esagerato ma non mi piacciono questi atteggiamenti del giocatore. Ciao e FVCG

      1. in assoluto la penso come te, ma non credo che un giocatore professionista milionario ragioni in questo modo, caro G4, mi piacerebbe fosse così.
        ciaoooooo

    2. Innanzitutto sei pregato di non lasciare le frasi in sospeso: scrivi. “se per cambiare lavoro mi offrono il 10% in meno di quello che guadagno si possono avviare.” Si ma per dove, quale direzione? non è chiarissimo…..

      Nel merito i giocatori sono tutti (più o meno) uguali sul fonte soldi. E io me ne guardo bene dal criticarli (troppo) perchè se io fossi nello stesso meccanismo, dove trattano le centinaia di migliaia di euro come io tratto i “mille”, magari sarei anche peggio…
      CR7 è “arrabbiato” perchè non prende quanto Messi… pur prendendo una vagonata di soldi (tanto che si può tranquillamente pagare 18.000.000 di multa per evasione fiscale)

      Peres, “nel suo piccolo” fa esattamente lo stesso. E se e quando non lo fanno loro, ci pensano i procuratori a mercanteggiare tutto il possibile.

      Rispondo qui anche all’amico G4M: hai troppa ragione in ordine morale… quindi nel calcio saresti un TF… tagliato fuori. Per lo stesso principio, lo stipendio dovrebbe seguire il rendimento del giocatore, prevedendo…che so…un conguaglio negativo qualora l’atleta non raggiunga certi standard…
      Ma quelli incassano “persino” se passano le giornate a birra e salsiccia, facendosi ritrovare agli allenamenti con le sembianze…di una lavatrice senza l’oblò!
      (ogni riferimento….)

  5. Ci sono anche questioni tecniche. Vuole la garanzia di stare a destra, anche perché stando a sinistra si fanno dei bei frontali …

  6. bongiorno, peres aveva chiesto, a cairo, dei bonus per la birra ,cairo rispose di no. adesso vuole avere piu soldi perche` le birre se le vuole comprare da solo.i giochi sono, questi. se non vuole venire, mandiamolo alle cantine sociali, dove ci sono le botte piene, e le birre buone. e noi cimanteniamo, il nostro,de silvestri,almeno lui si ubriaca quando segna.

  7. Mandatelo a cagare e scusate il francesismo: è questa la sua voglia di tornare ?

    1. In realtà credo che il suo problema si con la Roma. Ah quando le società ti mettevano un anno in tribuna al minimo salariale, che bei tempi!!!! Oggi, ostaggi di pagliacci e procuratori..

      1. Questo tuo commento va nella stessa direzione di uno mio di qualche giorno fa
        Rifacciano le regole del gioco e rendano i contratti più “seri”, e gli spazi per i procuratori molto, ma molto più ristretti!

    2. Il tuo francesismo è anche troppo educato. Che vada al diavolo.. mica sta venendo gratis. .. se poi lo vogliono a tutti i costi possono pagare la differenza in birra, forse cosi Bruno “Ceres” si convince

Comments are closed.