Sesia
Granata battuti in rimonta, puniti nel finale da un errore del portiere Lewis

Come l’anno scorso il Torino si ferma in semifinale nella rincorsa allo scudetto di categoria Under 17, questa volta carnefice dei granata è la Roma, che esattamente come accaduto nella gara della Berretti di Fogli, rimonta l’iniziale svantaggio. I giallorossi erano partiti meglio, occasioni per Simonetti e Silipo ma Lewis è bravissimo. Poi il Toro sale d’intensità e prima centra la traversa con Moreo alla mezzora, poi trova subito il penalty che lo stesso attaccante trasforma per il vantaggio. Un minuti dopo lo stesso Moreo, sfruttando un errore della difesa avversaria, ha sui piedi il pallone del raddoppio ma non va a buon fine.

Si va negli spogliatoi, Sesia inserisce subito Spaneshi per Bongiovanni e l’albanese ha l’occasione di raddoppiare dopo pochissimi minuti, ma a pochi passi dalla porta riesce a mettere a lato. E qui ecco subito la dura legge del gol emergere ancora una volta sul Torino: passano meno di sessanta secondi ed arriva il pareggio di Bucri. Il Toro ci riprova ed al 6′ un colpo di testa di Del Bianco batte il portiere ma non il difensore che sulla linea allontana. E’ l’ultima occasione di rilievo della partita, dal momento che il gol vittoria della Roma è una topica del portiere Lewis che su calcio d’angolo si fa sfuggire la sfera mettendo in rete ad un quarto d’ora dal termine. I ragazzi di Sesia sono stanchi, ci provano ma non hanno più la forza di reagire, ed in semifinale ci va la Roma.

Comments

  1. Ancora la Roma nel nostro destino. In due giorni i giallorossi ci fregano per tre volte. Anche per nostri errori. Nella giornata di sabato, in due distinti tornei (Torneo Roma Est- Champion e Torneo Pulcino d’oro 2018). incrociamo i romani in due semifinali. Non ci battono mai (sempre un salomonico 0-0), eppure ci eliminano. Domenica nella semifinale Under 17, per un tempo li teniamo in scacco e siamo in vantaggio. Poi…poi decidiamo masochisticamente di farci del male da soli. Prima Lewis, poi Del Bianco spianano la strada alla Roma. Che ringrazia e vola in finale. Tre su tre, e ci lasciano senza parole. E con tanta amarezza. Ora occorre vendicarsi. Come? Nella maniera più intelligente. Strappando ai giallorossi qualche interessante prospetto giovane (tipo De Angelis). Coppitelli li conosce bene. Sa chi scegliere e chi ha futuro. La cernita è già iniziata…
    P.S. – Dimenticavo l’ultimo caso. Ieri la Roma ci ha fatto perdere anche la vittoria nella Danone Nations Cup (Under 12 femminile), battendo la ragazze granata mentre erano in corsa e favorite alla vittoria finale.

  2. UNDER 17 A-B – SECONDA SEMIFINALE
    ATALANTA-JUVENTUS 3-0
    Reti: Piccoli (2, At), Traoré (At)
    Note: Espulso Mbole Moukam (79′, At)
    A fronteggiarsi sono gli attacchi più forti del Campionato Under 17 (69 reti l’Atalanta nella regular season, 65 la Juve). A dominare la semifinale sono solo gli orobici con una grande prestazione. Annichilita ed incapace di reagire la Juventus, che nelle fasi finali dei campionati giovanili incassa una seconda, sonora sconfitta. L’Atalanta, trascinata dal bomber Piccoli e dal sotto-leva Traorè, cercherà ora contro la Roma di confermare la sua superiorità nella categoria Allievi.

  3. UNDER 17 A-B – SECONDA SEMIFINALE
    ATALANTA-JUVENTUS 3-0
    Reti: Piccoli (2, At), Traoré (At)
    Note: Espulso Mbole Moukam (79′, At)
    A fronteggiarsi sono gli attacchi più forti del Campionato Under 17 (69 reti l’Atalanta nella regular season, 65 la Juve). A dominare la semifinale sono solo gli orobici con una grande prestazione. Annichilita ed incapace di reagire la Juventus, che nelle fasi finali dei campionati giovanili incassa una seconda, sonora sconfitta. L’Atalanta, trascinata dal bomber Piccoli e dal sotto-leva Traorè, cercherà ora contro la Roma di confermare la sua superiorità nella categoria Allievi.

Comments are closed.