Ferrante-ok
Nel giorno del gemellaggio con la Reggina, che vinse raggiungendo la A, Ferrante realizzò il ventisettesimo gol

13 giugno 1999 – Il Torino ospita la Reggina in serie B, ed al minuto sessantadue Marco Ferrante realizza il suo ventisettesimo gol in campionato. Quella rete, che arriva nella sconfitta interna che regala ai calabresi la promozione in serie A (la squadra di Mondonico aveva già raggiunto l’obiettivo e per quel giorno le tifoserie festeggiavano il nuovo gemellaggio), gli regala il titolo di capocannoniere della categoria.

TORINO-REGGINA 1-2 (0-1)
Marcatori: pt 27′ rig. Cozza; st 17′ Ferrante, 20′ Martino.
Torino: Pastine (35′ pt Sorrentino), Bonomi, Fattori, Maltagliati, Tricarico (1′ st Scienza), Sanna, Scarchilli (25′ st Brambilla), Sassarini, Sommese, Ferrante, Artistico. Allenatore: Mondonico.
Reggina: Orlandoni, Ziliani (31′ st Cirillo), Di Sole, Giacchetta, Sussi, Martino, Firmani, Poli, Cozza (33′ st Briano), Possanzini, Artico (15′ st Princivalli). Allenatore: Gustinetti.
Arbitro: Bettin di Padova.

Comments

  1. Chi è l’Eroe? Quello predestinato e superdotato o quello che trascende i propri limiti per la causa?
    Ferrante vero Eroe, come lui tanti altri che per i nostri colori hanno dato il 150%. Non faccio nomi per non lasciare inevitabilmente fuori nessuno ma per me già gente come Fantini è tra gli Eroi, figurati Ferrante.
    Invettiva:
    Che la vergogna, l’infamia e l’onta possano ricoprire coloro i quali dicono sciocchezze tipo “si ma giocavamo in serie B”.

    1. quanto sono d’accordo con te…..e ricordo sorridendo amaramente i signori (MOLTI) che hanno sempre criticato il bomber che era deleterio per i propri compagni di reparto, si muoveva poco in campo, non ci portava in europa, guadagnava troppo…..peccato che era un bombardiere e non aveva esattamente Messi a dargli i palloni….

Comments are closed.