Toro-92-93
12 Giugno 1993: il Torino riceve la Roma, nella finale di andata della Coppa Italia. Tutto semplice nella gara di andata al Delle Alpi ….. ma poi a Roma …..

Dopo un campionato non brillantissimo, concluso al 9° posto, con ancora nella mente e nel cuore i legni di Amsterdam dell’anno prima, e con oscuri presagi riguardo ad una gestione societaria nebulosa ed incerta, con la presidenza del notaio di Pinerolo, Roberto Goveani, succeduto a Gian Mauro Borsano per le note vicende finanziarie, il popolo granata cerca di dimenticare tutto il brutto rifugiandosi nella Coppa Italia, con un Torino che ha percorso un ottimo cammino in questa competizione, battendo nell’ordine Monza, Bari, Lazio, e in semifinale la Juventus con un doppio pareggio (differenza reti favorevole ai granata).

Il dominio granata è totale quella sera: al 17’, autogol dell’ex Silvano Benedetti porta in vantaggio il Torino, che raddoppia nel secondo tempo con Cois e triplica con Fortunato. Risultato che sembra mettere al sicuro la Coppa, ma, come vedremo, le sofferenze non mancheranno nella gara di ritorno…..

Curiosità: tra i giallorossi, oltre a Benedetti, anche altri due illustri “ex”: Rizzitelli e Comi…..

Nella gara di ritorno, poi come noto succederà di tutto ……

Ecco il tabellino di quella partita:

Torino, Stadio Delle Alpi – 12/06/1993 – h.20.30

TORINO – ROMA 3-0 (1-0)

Torino: Marchegiani, Bruno, Mussi, Fortunato, Annoni (al 46′ Cois), Fusi, Sordo (al 77′ Sergio), Venturin, Aguilera, Scifo, Silenzi. All. Mondonico.

Roma: Fimiani, Garzya, Petruzzi (al 46′ Muzzi), Bonacina, Benedetti, Aldair (al 64′ Comi), Mihajlovic, Hässler, Piacentini, Giannini, Rizzitelli. All. Boskov.

Arbitro: Amendolia di Messina.

Marcatori: Aut.Benedetti 17′, Cois 53′, Fortunato 78′

Spettatori: 43.732 paganti per un incasso di 1.330.048.000 lire.

Note: Ammoniti Petruzzi, Annoni, Fusi, Marchegiani e Sergio.