Sirigu
Sirigu è un pupillo di Ancelotti, Toro non al sicuro con il suo portiere

La partenza di Milinkovic-Savic, in prestito, non è poi così scontata per il mercato estivo in vista della prossima stagione. Questo perché, come abbiamo riportato nei giorni scorsi, il Napoli di Carletto Ancelotti è sulle orme del portiere granata Salvatore Sirigu, pupillo dell’ex tecnico del Bayern Monaco. Secondo Alfredo Pedullà nelle ultime ore emissari del Napoli avrebbero intrapreso fitti contatti con l’entourage del calciatore, definiti proficui. Nella trattativa i partenopei, oltre al compenso economico, inserirebbero Luigi Sepe, una partita disputata in campionato negli ultimi tre anni. Oltretutto il contratto dell’estremo difensore che lo lega al Torino scade nel 2019, ed ancora non è stato annunciato un eventuale rinnovo. In caso di partenza dell’azzurro, la porta verrebbe dunque affidata al giovane serbo.

Comments

  1. E’ il solito ADL. Con le sue trattative mirabolanti. Si inserisce in tutti i movimenti di mercato, crea scompiglio, fa salire i costi, poi si ritira su profili più accessibili. E’ partito con Rui Patricio, ha tentato pure Donnarumma, ora corteggia Leno, con cui Giuntoli ha pure raggiunto un’intesa economica, ma si trova di fronte ad una clausola di 28 milioni, che non vuol pagare per intero. Non solo, ma anche con la concorrenza scomoda di un Liverpool deciso. Allora si butta su Sirigu, ovvero un nazionale. Non parla di soldi, ma fa dire dagli altri che nella trattativa può entrare Pepe. Tutto il rispetto per il ragazzo, che ho visto crescere dalla Primavera alla Serie A, ma non si può cercare di prendere un nazionale in cambio di un comprimario. Se sei interessato a Sirigu, devi metter sul piatto delle trattative i “tuoi” nazionali di pari valore. Oppure sacrificare qualche giovane prospetto, sempre “nazionale”: Ovvero: Gianluca GAETANO (2000, trequartista), Valerio LABRIOLA (2001, trequartista), Antonio CIOFFI (2002, attaccante) oppure Bruno UMILE (2003, attaccante). Per dirla alla napoletana: “Ccà nisciuno è fesso”…

  2. questa situazione è il segreto di Pulcinella dietro al quale di nascono i denigratori societari:
    se il Bayern chiama il Gallo, l’Arsenal Baselli ed il PSG Nkoulu con offerte importanti, se Adem cade sotto il mirino del Barca, che facciamo…?

  3. Sepe? E chi è questo? Sono le notizie che non si vorrebbe mai leggere. Rinnovo subito e Milinkovic in prestito è auspicabile. Vedremo.

  4. spero che venga presto il rinnovo [ e che Sirigu voglia rinnovare {ma dubito} ] però con Savic in porta guadagnamo anche un buon tiratore di calci punizione FORZA TORO

  5. Loro hanno tutto il diritto di offrirci il “fortissimo” Sepe…
    Chiedere è lecito, rispondere è cortesia: NO GRAZIE

    Detto ciò, Sirigu deve restare con noi. Punto

    L’asnno prossimo è indispensabile; avremmo il tempo per vedere un anno all’opera Savic e capire se abbiamo il portiere del futuro o no.

    1. d’accordissimo con te, non so perchè si attenda per il rinnovo del contratto ma credo(spero ed immagino) ci siano buoni motivi….

      1. Sai Luca, per un rinnovo serve un accordo di tutte e due le parti.
        Potrebbe non essere il Toro a non offrirglielo… ma magari lui a voler attendere.
        Potrebbero esserci problemi di cifre? O il giocatore “pensa” all’ultimo GRANDE INGAGGIO, non inteso solo come “soldi” ma come obbiettivi?
        In effetti con il Napoli giocherebbe la Champion… con noi la Coppa Italia….
        Vedremo. Rispetto a quanto scrivevo per Belotti, qui sono meno sereno e sicuro.

Comments are closed.