Maran
Il tecnico del Chievo Maran è soddisfatto per il pareggio contro il Torino

Può tirare un sospiro di sollievo Rolando Maran dopo il pareggio conquistato al Bentegodi contro il Torino. Partita giocata di contenimento nel primo tempo e osando quel qualcosa in più nella ripresa per un risultato finale di parità tutto sommato giusto. Ecco le parole di Maran a fine gara:

“Sicuramente dobbiamo essere contenti, perchè per come era cominciata la partita, con noi parecchio in difficoltà, poi siamo riusciti a crescere ed a renderci pericolosi. Negli ultimi quattro minuti giocati in dieci poi abbiamo preso un po’ di paura. La squadra comunque ha giocato in crescendo e questo è un lato molto positivo, in un momento in cui anche il punto conquistato è importante. Ovviamente è importante anche essere tornati a non subire gol. Le voci attorno alla mia panchina? Dobbiamo essere preparati a queste cose, bisogna tenere duro e continuare nel proprio lavoro.

Cercavamo di portare a casa il risultato e si è visto, in particolare dal secondo tempo in poi dove abbiamo aggredito l’avversario e li abbiamo impensieriti. Nei secondi 45′ c’è stata una predisposizione ed un atteggiamento diverso. Quando abbiamo cominciato a difendere bene, abbiamo anche attaccato meglio. La squadra oggi è andata in crescendo, non abbiamo subito reti ed abbiamo conquistato un punto dalle concorrenti.
Il Torino stava vivendo il momento migliore, sapevo non sarebbe stato facile. Noi cercavamo la vittoria e si è visto. Nella ripresa li abbiamo anche messi in difficoltà. Un punto che comunque vale molto per come è andata la partita.
Abbiamo avuto due o tre occasioni che potevamo trasformare in rete, è un momento in cui le cose che facciamo non sono fluide. Forse è il momento che stiamo vivendo, dobbiamo essere più sgombri. Con questa prestazione forse riusciremo poi a fare meglio ed a essere più fluidi in futuro”.