Mazzarri-pensieroso
Chievo ostico e difficile da affrontare, ma la qualità e la superiorità del Toro oggi non si è vista

Possiamo raccontarci qualsiasi cosa per lenire la delusione, guardare il cosiddetto mezzo pieno, ma in questo editoriale a caldo come sapete vogliamo esprimere tutto ciò che ci passa per la testa, limitando le censure. Poi domani a mente fredda forse le cose si potranno vedere in un altro modo, ma ora dopo aver visto la partita contro il Chievo, il sentimento principe da tifoso del post partita è la delusione.
Mazzarri in conferenza stampa a quanto pare la pensa un po’ come noi e non lo nasconde.
Voleva vincere, ma giustamente aggiunge che se non segni, certe partite non le vinci.
Obiettivamente al tecnico non ci sentiamo di rimproverargli nulla. Ha fatto le scelte che doveva fare e alla fine ha recuperato in extremis Ljajic mettendolo in campo piuttosto che risparmiarlo per il prossimo match contro il Milan.
Ha tentato di dare maggior spinta e profondità sulle fasce inserendo la freschezza di Barreca a sinistra e spostando Ansaldi a destra cercando di creare qualche scompiglio agli avversari.
Con il senno del poi, forse fare entare prima Edera, ma con Rincon e Baselli in debito di ossigeno ha preferito attendere piuttosto che correre il rischio di restare poi in inferiorità numerica.
Dito puntato piuttosto ai giocatori, alcuni molli, lenti e poco propositivi. Non facciamo nomi per innescare sterili polemiche. Ma serve più grinta, maggior cattiveria ed in alcuni frangenti più velocità.
Siamo partiti bene nel primo tempo, peccato non essere risuciti a concretizzare. Poi nella ripresa il Chievo ha tirato fuori la testa dal guscio e ci ha messo sotto. E noi? Noi invece di ripartire in velocità siamo stati molli e mosci. Era proprio quello il momento per tentare di approfittare e fare il colpaccio. Ma invece nulla. Abbiamo fatto il solito fiacco giro palla, dando modo all’avversario di rientrare e puntualmente chiudere ogni nostra velleità.
Peccato un vero peccato. Siamo delusi.
Vorrà dire che mercoledì batteremo il Milan …..