Tomà-camera.ardente
Il saluto all’ultimo degli Invincibili del Grande Torino Sauro Tomà

È stata ufficialmente aperta presso la Sala del Senato di Palazzo Madama la camera ardente di Sauro Tomà, l’ultimo superstite degli “Invincibili” scomparso martedì. Un’iniziativa per onorare la memoria dell’ex terzino del Grande Torino scampato alla trasferta di Lisbona, e dunque alla tragedia di Superga del 4 maggio 1949, perché infortunato.

Diverse le persone che già dalle 10 si sono radunate in piazza Castello per rendergli omaggio presso la camera ardente, che rimarrà aperta sino alle 17. Tra i primi ad entrare il direttore generale e il direttore operativo del Torino Antonio Comi e Alberto Barile.

Tifosi che all’epoca dell’incidente aereo erano bambini, che ricordano il Tomà “uomo” e i suoi racconti.

Tomà si è spento all’età di 92 anni proprio nel capoluogo, la sua città d’adozione, dopo una lunga malattia. Giocò con la maglia granata dal 1947 al 1950, vincendo due scudetti con lo squadrone di Valentino Mazzola.

I funerali di Sauro Tomà si svolgeranno a Torino, venerdì 13 aprile alle ore 11, nella Chiesa di San Giorgio Martire, in via Barrili 12. Rosario oggi pomeriggio, giovedì 12 aprile, alle ore 17.30 presso la stessa Chiesa.