Periodo di fuoco in cui dare il meglio per rientrare nella lotta Europea, lontana ma non impossibile

Il rinvio della gara contro il Crotone, giunto peraltro in modo sacrosanto vista la situazione, non ci voleva, perché ora il Torino, che in quella gara avrebbe potuto ritrovare un minimo di serenità, si trova a dover gestire un passivo di tre ko di fila. Domenica arriverà la Fiorentina, che sportivamente parlando non sta attraversando un momento particolarmente positivo e che potrebbe fornire l’occasione alla truppa di Walter Mazzarri per riprendere il cammino intrapreso sin dal suo arrivo. L’Europa pare un miraggio, ma non è impossibile (il ko della Sampdoria di ieri fornisce un seppur strettissimo sorriso), soprattutto se l’accelerata, che a questo punto ci si attende, arriverà in un momento di calendario particolarmente di fuoco, visto che il Toro, dopo i viola, avranno in casa, nell’ordine, Inter, Milan e Lazio, intervallate dallo scontro diretto in trasferta contro l’Atalanta e la trasferta quasi impossibile di Napoli, oltre a quelle contro Cagliari e Chievo. Fase ostica, certo, che deciderà le sorti di una stagione disgraziata in cui quasi nulla è girato per il verso giusto a cominciare dall’inattesa e prolungata sterilità offensiva di Belotti, passando per un’infermeria che non accenna a svuotarsi. Un bivio che intrapreso nel modo giusto potrebbe far rialzare prepotentemente la testa al Toro, sempre che qualcuno non decida di essere già in vacanza…

Comments

  1. Già che ci siamo tentiamo di entrare in champions.. Se poi durante il tentativo qualche tesserato riesce a scoprire una fonte di energia pulita, illimitata e accessibile a tutti meglio ancora. O magari Cairo decide di regalare il Toro ai tifosi e regala le azioni, che ne sai.

      1. Bisognerebbe fare più di due punti a partita di media. Mi pare ormai assodato che questa rosa non ce la possa fare. Solo il monte stipendi dei giocatori dice cose diverse, credo che in quello siamo settimi.

        1. Nulla è impossibile fratello. Nulla è impossibile. Se la Spal pareggia con i gobbi, noi possiamo fare due punti a partita.

  2. Copione molto simile allo scorso campionato… Speriamo che qualcun’altro delle altre squadre si senta già in vacanza…

  3. Mi piace l’ottimismo, specialmente quando è ingiustificato. Al momento. Ci sta che il Toro adesso cominci a giocare battendo Milan, Lazio e Inter in casa, ma ci avrei creduto di più in una situazione diversa, motivo per cui reputo l’ultima frase “sempre che qualcuno non decida di essere già in vacanza…”, il fulcro del problema, ad oggi.

Comments are closed.