Con Pianelli alla presidenza il Torino tornerà a vincere lo scudetto rimanendo ai vertici del calcio per quasi un ventennio

Nel 1963, in seguito alle dimissioni di Angelo Filippone, Orfeo Pianelli viene eletto all’unanimità Presidente dell’A.C. Torino. Comincia un periodo d’oro che riporta la formazione granata ai vertici del calcio italiano nel dopo Superga, conquistando uno Scudetto e due Coppe Italia, ma non solo. Con lui arriverà anche il tecnico Nereo Rocco (che nel 1975 morirà nello stesso giorno, il 20 febbraio), oltre all’indimenticabile Luigi Radice, che ha segnato ogni tipo record da queste parti in termini di presenze in panchina, mentre il settore giovanile verrà rifondato tornando ad essere una vera e propria fucina di talenti. Pianelli rimarrà alla presidenza per diciannove anni, dovrà purtroppo lasciare per i problemi economici che nel frattempo avevano colpito la sua azienda, la Pianelli&Traversa.