Allegri
Allegri: “Questo derby è lo snodo del campionato” Il tecnico bianconero annuncia: “Mezz’ora per Dybala, ma non c’è Mandzukic”

Il derby contro il Torino dopo la Champions, la testa della Juventus è già al campionato: “Questa sfida è difficile ed è uno snodo del nostro campionato – ha commentato Allegri -. Dovremo essere bravi a sfruttare gli episodi perché i granata con Mazzarri subiscono poco”. Il tecnico ritrova Dybala: “Sta bene e può giocare mezz’oretta. Mandzukic ha la febbre e non ci sarà, Bernardeschi è in dubbio”. Poi sulla Champions: “Non sia un’ossessione”.

Chi sostituirà Matuidi a centrocampo? Come sta Mandzukic?
Mario ha 38 di febbre e non ci sarà. Bernardeschi è affaticato ma è a disposizione, valuterò. A centrocampo giocano Pjanic e Khedira, poi il terzo lo sceglierò domani.

Come sta Dybala?
Bene, non partirà dall’inizio magari farà una trentina di minuti

Che derby sarà?
Difficile, il Torino con Mazzarri non ha ancora preso gol in casa. E’ uno snodo del campionato e vincere ci permetterebbe di affrontare il finale in scia al Napoli

Se Bernardeschi non recupera chi farà il terzo attaccante?
Possono giocare in tanti in quel ruolo, non ho problemi di questo tipo

Torino e Atalanta sono partite fondamentali prima degli scontri diretti?
Pensiamo al Torino, poi penseremo al resto prima della sosta. E’ un periodo importante sia per noi che per il Napoli, ma pensiamo a noi. E’ un derby e come tale è difficile, ci vuole testa e tecnica, ma anche fisicità. Giochiamone una alla volta

Si aspettava il ko del Napoli in Europa?
Non è mai facile giocare in Europa. Hanno perso contro una buona squadra

Il derby è la partita giusta per mantenere alta la concentrazione dopo la Champions?
Abbiamo la stessa possibilità di passare il turno che avevamo prima dell’andata. Con il Tottenham abbiamo giocato una delle peggiori partite, ma nonostante questo abbiamo avuto più occasioni di loro. Ecco perché non vedo perché non essere ottimista per il ritorno. Non è una tragedia sportiva il pareggio con gli Spurs. Il Tottenham è un’ottima squadra, hanno avuto il miglior attacco e la miglior difesa in Premier. La Champions non dev’essere un’ossessione perché altrimenti non si vince nulla. Il mondo Juventus dev’essere orgoglioso di quello che stiamo facendo e quello che abbiamo fatto. Siamo al top in Europa.

Sente il rumore dei nemici attorno alla Juve?
No, gli unici nemici sono gli avversari. Ma basta parlare di Champions, ne riparleremo il giorno prima

Con il cambio tecnico il Torino è diventato più imprevedibile?
Mi aspetto un Toro che concederà poco visto che giocano meno aperti. Hanno concetti di gioco diversi e per il momento vincenti. Saranno un po’ più equilibrati, dovremo essere bravi sugli episodi.

Giocare prima del Napoli vi mette pressione?
Non cambia nulla, tanto bisogna giocare comunque. E’ un cane che si morde la coda.

Lei e Mazzarri siete due persone all’opposto?
Ci conosciamo poco. A vederci così siamo abbastanza diversi. Lui è bravo a trarre il massimo dalle squadre a disposizione.

Come si fa a migliorare il palleggio in mezzo al campo?
Contro il Tottenham abbiamo avuto solo una serata storta.

E’ sempre Higuain il rigorista?
La nostra stagione passa da tre rigori sbagliati. I ragazzi stanno facendo un’annata importante

Gioca Buffon?
No riposa com’era in programma, gioca Szczesny.