Giudice-sportivo
In vista del Derby con la Juventus nessuno squalificato in casa granata

Il Giudice Sportivo dott. Gerardo Mastrandrea, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 13 febbraio 2018, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. NAPOLI per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato in direzione del settore occupato dai sostenitori della Società avversaria alcuni petardi e bengala senza arrecare danni anche per la presenza della rete di protezione; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.500,00: alla Soc. FIORENTINA per avere suoi sostenitori, al 20° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un fumogeno; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

CALCIATORI – SQUALIFICA PER  UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

​MASINA Adam (Bologna): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

MBAYE Ibrahima (Bologna): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

KESSIE Franck Yannick (Milan): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

MATTIELLO Federico (Spal 2013): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PALACIO Rodrigo (Bologna): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PEZZINI LEIVA Lucas (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

ALLENATORI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA
SARRI Maurizio (Napoli): per avere, al 45° del primo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale, urlando e uscendo dall’area tecnica.

DIRIGENTI

AMMENDA DI € 5.000,00
URSINO
Giuseppe (Crotone): in quanto, nonostante fosse inibito, faceva ingresso e sostava nell’area spogliatoi, sia prima dell’inizio della gara che successivamente al termine della stessa.