Flip-Prato

Nel 1910 nasce a Torino Filippo Prato, detto “Flip”, ricopriva un ruolo che oggi sarebbe considerato come una mezz’ala. Cresciuto nelle giovanili in una società legata al Toro (Gruppo Sportivo Unica di Torino), arriva in maglia granata nel 1930, rimanendovi per ben sette stagioni prima di passare al Napoli. Al suo nome si lega il gol che all’ultima giornata di campionato, nello stadio Filadelfia, vale la salvezza battendo e scavalcando di fatto il Livorno in extremis (la rete giungerà in avvio di ripresa). Con il Torino vincerà la Coppa Italia nel 1936, sotto la Mole collezionerà ben centosessantasette presenze realizzando la bellezza di trentotto reti, tantissime per un centrocampista.