Petrachi
Non arrivati il centrocampista aggiuntivo e l’alternativa di Belotti, neppure cercata

L’unica operazione che fa riferimento all’attuale Torino di Walter Mazzarri, nella giornata di oggi, è stata la cessione di Lucas Boyé al Celta Vigo, in prestito con diritto di riscatto. Quest’ultimo dettaglio è al centro di parecchie discussioni e forti polemiche tra i sostenitori granata, anche se la cifra, dodici milioni di euro, al momento (vedremo poi al termine della stagione) mette al sicuro l’accoppiata Cairo-Petrachi dalla possibilità di perderlo definitivamente, rimane tuttavia un rischio che si poteva, forse, evitare. Sul fronte acquisti, non è arrivato il centrocampista aggiuntivo richiesto dallo stesso Mazzarri per aumentare il numero di elementi in mediana, particolarmente ristretto qualora si decidesse di passare al 3-5-2 (soprattutto dopo la cessione di Gustafson). In attacco, non è stata neanche approcciata l’idea di prendere una riserva del Gallo Belotti. Rimangono alla base Bonifazi, Valdifiori, Edera, Acquah, Obi e Ljajic, anche se per quest’ultimo non è esclusa la possibilità di qualche mercato estero ancora lontano dalla chiusura.