Boyè
Mazzarri vuole lavorare con la tutta la rosa prima di prendere decisioni

Con l’arrivo di Walter Mazzarri alla guida del Torino, chiaramente le operazioni di mercato resteranno in stand by salvo alcune eccezzioni su precisa indicazione del Direttore sportivo Gianluca Petrachi.
Ma il nuovo tecnico del Toro, dopo il primo allenamento e la gara vinta contro il Bologna deve essersi già fatto sicuramente qualche idea, certamente confortata anche dalla visione delle precedenti gare giocate dai granata.

Così per ora Mazzarri, stando a quanto riportato sul sito di Sport mediaset, non vuole lasciar partire Lucas Boyé: il nuovo allenatore del club granata sembrerebbe aver bloccato la cessione dell’attaccante che per caratteristiche si sposerebbe bene con il nuovo credo tattico del tecnico toscano. Genoa e Verona , ma non solo dalla Spagna anche il Celta Vigo, si erano mosse per cercare di avere in prestito il calciatore, ma l’arrivo di Mazzarri sulla panchina del Torino ha per ora bloccato la cessione.

 

Comments

  1. Boyé per me è un futuro campione, ha fisico, ha temperamento e ha tecnica sopraffina. Come ogni giovane, e lui ha solo 21 anni, deve trovare un ambiente che lo stimoli e lo sorregga, un allenatore che lo aiuti a crescere e che gli dia fiducia. Tutto il contrario di ciò che ha ricevuto da mihajlovic.

  2. Sono molto vicino alla posizione di poeta. Secondo me salvo qualche casi già ben definito (sadiq. ..de Luca. ..ecc)gli altri devono essere un minimo provati.
    C’è tempo…

  3. Se la notizia è attendibile é un’ottima scelta. Inoltre lui sa, avendo visionato di tutto e di più da mesi, chi sarà compatibile con le sue idee. Boye è un talento, lo era anche in Argentina, difetto principe? Troppo innamorato del pallone. Ma a 21 anni è nella piena crescita e Mazzarri può sicuramente farlo migliorare.

    1. Concordo, e con il Bologna ha anche fatto vedere che l’innamoramento per il pallone riesce a farselo passare… per darlo a Iago. Secondo me, se la news è attendibile, il Walter certe cose le (an)nota.

  4. Qualche volta ho letto commenti in cui si scriveva che il cambio di tecnico è stato giusto ma tardivo. Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno e pensare che in realtà è arrivato in anticipo. Miha aveva un contratto valido fino al prossimo giugno e fino a tale data eravamo sicuri sarebbe rimasto. Mazzarri, se non si fosse impegnato prima di quella data, sarebbe arrivato solo a giugno. Adesso ha sei mesi in più per valutare tutto e poter ripartire scegliendo i giocatori su cui puntare per il futuro. Questo campionato vada come vada (tanto era perso con Miha e la sua discontinuità) anche se sono molto fiducioso ADESSO.

  5. …sarebbe interessante conoscere la vera fonte…. al momento, a rigor di logica, credo abbia bloccato praticamente tutto. Settimana di inventario, settimana di prova e poi parte il nuovo toro!

    1. Mah… penso avrebbe bisogno di uno o due anni di gavetta e capire bene il calcio italiano

Comments are closed.