Disordini-stadio
Avevano cercato lo scontro con la frangia più accesa del tifo granata, davanti alla curva Maratona.

Sette Daspo, i provvedimenti di allontanamento dagli stadi, della durata di cinque e sei anni, sono stati emessi dal Questore di Torino nei confronti di altrettanti tifosi del Cagliari appartenenti al gruppo ultrà “Sconvolts”. I provvedimenti sono stati presi a seguito di quanto accaduto poco prima della partita Torino-Cagliari, disputata il 29 ottobre scorso allo stadio “Grande Torino”.

Secondo quanto ricostruito dalla Divisione di polizia Anticrimine della Questura di Cagliari e dalla Digos di Torino, durante le fasi antecedenti al match, un gruppo di circa 50 ultras rossoblù che si trovava all’esterno dell’impianto sportivo, transitando nelle vicinanze del varco di accesso alla curva Maratona, aveva affrontato un gruppo di ultras del Torino composto da circa 30 persone, brandendo cinture e facendole roteare più volte, invitavano i tifosi avversari allo scontro. I tifosi sono stati identificati grazie alle riprese dei sistemi di videosorveglianza. Per tre dei rossoblù i Daspo sono della durata di sei anni, mentre per gli altri di cinque anni. Tutti in già in passato erano stati colpiti da sanzioni analoghe.