Aldo-Ballarin
10 Gennaio 1922: nasce il grande Aldo Ballarin

10 Gennaio 1922: nasce a Chioggia (VE) il grande Aldo Ballarin, uno degli indimenticabili campionissimi del Grande Torino.

In maglia granata totalizza 148 presenze, realizzando 4 gol, nel suo palmarès 4 Scudetti consecutivi.

Si afferma da subito titolarissimo, difensore veloce, grintoso, buon colpitore di testa, gladiatorio se necessario, votato comunque alla difesa senza eccessive preoccupazioni per l’impostazione dell’azione, anche perché nelle posizioni più avanzate la qualità dei suoi compagni è elevatissima.

Insieme col partner della fascia sinistra Virgilio Maroso, forma una delle più forti coppie di terzini di tutti i tempi, potenza e vigore Ballarin, leggerezza e stile Maroso.

Un dolce e commovente pensiero per te, grande Aldo: per sempre nei nostri cuori!

  • Vincenzo Macaluso

    Un abbraccio forte a tutti i Chioggiotti, che calcisticamente non stanno messi benissimo, anzi.. Popolo fiero e molto attaccato al proprio colore, il Granata. Da quando il sig. Teofilo Sanson preferì Udine a Chioggia, più o meno quando il Toro vinse l’ultimo scudetto, per loro pochissime soddisfazioni.
    Se passate da Sottomarina di Chioggia, la zona balneare della città, troverete la “piazzetta Aldo e Dino Ballarin”. Ho letto che il loro storico stadio, l’Aldo e Dino Ballarin, situato a pochi metri dalla laguna, ha grossi problemi strutturali. Qualche anno fa c’era un club del Toro a Chioggia, ora non so. Li conobbi in una partita in trasferta, non ricordo contro quale squadra veneta, ragazzi simpatici. La città è caduta in vili mani gobbe, milaniste e strisciate in genere. Per rendersene conto basta constatare che al grande mercato del giovedì nelle bancarelle si fatica a trovare maglie del Toro mentre è pieno delle altre, quelle vili. Un nucleo Granata comunque sono convinto che resista in una città come Chioggia, luogo storico di fondazione romana preesistente a Venezia, popolo di marinai adusi alle avversità.
    Se qualcuno volesse addentrarsi nel mondo di Aldo e Dino Ballarin consiglio un breve documentario dell’Istituto Luce, dura 13 minuti. Si può trovare su youtube e si chiama “Gente di Chioggia”. E’ un breve spaccato della vita in quella città di pescatori girato nel 1940 o 1942, non so. Io l’ho trovato molto eloquente e credo mi abbia aiutato a comprendere meglio il contesto di quell’epoca che generò i due fratelli immortali Granata.