Festa-gol-DeSilvestri
Esordio vincente per il tecnico, che festeggia con i gol di De Silvestri, Niang e Iago Falque

Nel match dell’ora di pranzo, Mazzarri esordisce con i tre punti sulla panchina del Torino e supera il Bologna con un netto 3-0. All’Olimpico, i granata sbloccano la gara al 38′ con il colpo di testa di De Silvestri e poi rischiano l’1-1 al 50′, quando Sirigu è però bravo a parare un rigore (assegnato con il Var) a Pulgar. Il raddoppio è opera di Niang (53′), poi nel finale arriva il tris firmato da Iago Falque (85′).
Non poteva iniziare meglio, l’avventura granata di Walter Mazzarri. Il tecnico arrivato al Toro appena giovedì per sostituire l’esonerato Mihajlovic ottiene il massimo della posta in palio dando fiducia al debutto al modulo 4-3-3 con la squadra identica a quella schierata dal predecessore.
Impossibile cambiare una squadra in meno di 48 ore, certo è che la scossa dovuta al cambio d’allenatore si è fatta decisamente sentire nello spogliatoio del Torino. Mazzarri inizia con un successo convincente innanzitutto sotto il profilo mentale e nervoso, visto che i granata azzannano il match sin dall’inizio e impongono il loro ritmo per tutto il corso della gara.
Il Toro gioca una partita arrembante, fatta di tanta corsa e pressing, e dopo due minuti Iago Falque ha la palla buona sul sinistro ma, tutto solo, calcia malissimo in curva. Al 18′ cambiano gli interpreti ma l’occasione si ripete: Molinaro per Niang che da due passi calcia addosso a Mirante che devia in angolo. Al 28′ il Toro ci prova con lo sfondamento centrale, la palla per Iago Falque è ghiotta, il tiro esce di poco. Il Bologna, per tutto il primo tempo, sembra non pervenuto: i rossoblù faticano a digerire il nuovo modulo 4-2-3-1 e si fanno vedere solo con una punizione insidiosa di Verdi mentre dopo la mezz’ora Destro che perde l’attimo sulla palla d’oro di Poli. Dai e dai, al 38′ arriva il meritato vantaggio granata: il fallo di Mbaye su Iago Falque è ingenuo, la punizione di Berenguer ben calibrata, l’incornata di De Silvestri perfetta.
Gli ospiti hanno la grande chance a inizio ripresa, quando Verdi viene steso in area da Molinaro dopo 27″: Damato inizialmente ammonisce l’attaccante per simulazione, poi fischia invece il rigore con il supporto del Var. Dagli 11 metri, però, Sirigu è straordinario su Pulgar e poco dopo (53′) Niang infila il raddoppio con un sinistro all’angolino. Nell’occasione il francese è abile a liberarsi di Pulgar, ingenuo nell’abboccare a una finta dell’attaccante. La festa è completa al minuto 85, quando Iago Falque batte Mirante per la terza volta e concede a Mazzarri un minimo di relax dopo un’ora e mezza in tensione: il nuovo matrimonio è iniziato con passione.

TORINO-BOLOGNA 3-0
Torino (4-3-2-1): Sirigu – De Silvestri, N’Koulou, Burdisso (1′ st Moretti), Molinaro – Baselli, Rincon, Obi (34′ Acquah) – Iago Falque, Berenguer – Niang (37′ st Boyè). All. Mazzarri.
Bologna (4-2-3-1): Mirante – Krafth, Gonzalez, Helander (38′ st Falletti), Mbaye – Poli, Pulgar – Verdi (22′ st Okwonkwo), Palacio, Di Francesco (11′ st Donsah) – Destro. All. Donadoni.
Arbitro: Damato.
Reti: 38′ De Silvestri, 8′ st Niang, 40′ st Iago Falque.
Note: Ammoniti: Burdisso, Gonzalez, Okwonkwo. Spettatori 10 mila circa