Belotti-Verona-Torino

Due anni fa l’esordio in granata per Andrea Belotti

Agosto del 2015, dopo un lungo corteggiamento il Torino riesce ad acquistare dal Palermo un giovane attaccante di belle prospettive che porta il nome di Andrea Belotti.
Zamparini lo cede per la cifra di 7,5 milioni più bonus e mai avrebbe immaginato l’ascesa di un ragazzo che in rosa nero pur mostrando ottime qualità ha quasi sempre vissuto all’ombra di un certo Dybala.
Il Torino ci crede, ma ancor di più è Giampiero Ventura che lo ha voluto fortemente in granata.
Il buon Giampiero ci ha visto giusto.
Il Gallo fa il suo esordio in campionato con la maglia granata il 13 settembre del 2015 nella sfida del Bentegodi contro l’Hellas Verona nella terza giornata e farà coppia con Fabio Quagliarella.
La gara finirà 2-2 e Andrea non brilla particolarmente, verrà sostituito al 58’ da Maxi Lopez.
L’esigente tifoso granata inizialmente storce un pochino il naso nel vedere questo ragazzo un pochino goffo e farfuglione che corre e si sbatte come un dannato ma conclude poco.
Ci vorrà ancora un po’ per vedere il suo primo gol in granata che arriverà solamente alla 14° giornata il 28 novembre del 2015 quando mette a segno il primo dei due gol che consentirà al Torino di battere il Bologna per 2-0.
Il Gallo ha alzato la cresta per la prima volta e da quel momento non si è più fermato.

Stadio Bentegodi – 13 settembre 2015 – Ore 12.30

HELLAS VERONA – TORINO 2-2 (0-0)
Hellas Verona
: Rafael, Pisano, Marquez, Moras, Souprayen, Sala (all’84’ Ionita), Viviani, Greco, Siligardi (al 63′ Jankovic), Toni, Gomez (all’83’ Pazzini). A disposizione: Gollini, Coppola, Albertazzi, Helander, Bianchetti, Winck, Romulo, Wszolek, Zaccagni. All.: Mandorlini.
Torino: Padelli, Molinaro, Glik, Bovo, Peres, Obi (al 51′ Acquah), Vives, Baselli, Avelar (al 15′ Jansson), Quagliarella, Belotti (al 58′ Maxi Lopez). A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Mantovani, Zappacosta, Benassi, Prcic, Amauri, Martinez. All.: Ventura.
Arbitro: Irrati di Pistoia.
Reti: Toni 49′ rig. (V), Baselli 66′ (T), Gomez 71′ (V), Acquah 73′ (T).
Spettatori: 17.868 di cui 4.713 paganti per un incasso di 67.426 euro e 13.155 abbonati per una quota partita di 187.361,02 euro.
Note: Terreno scivoloso ma complessivamente in discrete condizioni nonostante la copiosa pioggia caduta in particolar modo nel secondo tempo. Esordio in maglia granata per Belotti. Ammoniti Avelar, Pisano, Jankovic, Marquez, Baselli e Greco per gioco scorretto, Toni per proteste. Espulso nel primo tempo Morini, accompagnatore del Verona seduto in panchina. Calci d’angolo 3-3, recupero 3′ pt, 4′ st. Presenti al Bentegodi circa 300 sostenitori del Torino.

  • marcello

    “Il buon Giampiero ci ha visto giusto.”
    Petrachi con grande onestà ha più volte affermato che lui e Cairo erano “contrari” all’acquisto, valutando troppo alta la quotazione di 7.5 milioni + bonus.
    Alla fine, l’affarone l’ha fatto… Zamparini. O no?? (come con Glik/Darmian…)

    “L’esigente tifoso granata inizialmente storce un pochino il naso nel vedere questo ragazzo un pochino goffo e farfuglione che corre e si sbatte come un dannato ma conclude poco.”
    Già! Anche a Infotoro avevamo gli esperti del “non beccherà mai la porta”.
    Che poi non capisco l’espressione “esigente tifoso granata”, come se negli ultimi anni i nostri centravanti fossero stati bomber di rango e di nome

    Invito gli amici a rivedere quel primo goal in granata contro il Bologna: Modus operandi alla …Gallo!
    (in verità recentemente ho avuto l’occasione di vedere anche i goal fatti con Palermo e anche precedenti…. già lì si poteva intuire cosa era quel diamante GREZZO…)