GrandeTorino
Rispettato e amato dagli Invincibili, perirà con la squadra a Superga

Nasce nel 1882 a Torino Ippolito Civalleri, dirigente emerito del Grande Torino. Per Valentino Mazzola e compagni era considerato un padre ed un amico, con cui confidarsi su tanti argomenti, anche privati. Soprannominato “Civa”, nell’ambiente granata, rendeva tutti di buon umore, sostenendo che le lotte più difficili occorreva saperle avvicinare con il sorriso sulle labbra. Un pastore di quel Torino poi diventato granata, la sua parola era presa fortemente in considerazione da tutti, un uomo vero prima di un dirigente, uno dei tasselli fondamentali, fuori dal campo, nella costruzione di quella squadra immensa. Capelli brizzolati, usava dire era stato il Torino a farglieli venire di quel colore. Perderà la vita anche lui, insieme a tutti i giocatori, all’età di sessantasei anni, a Superga.