Hubner

L’ex bomber Dario Hubner elogia il Gallo Belotti

Vi ricordate Dario Hubner, il mitico bomber di Cesena e Brescia che rifiutò sempre le grandi squadre? Quando gli chiedono chi sia l’Hubner di oggi risponde senza esitazioni: Belotti, perché ha voglia di lavorare sempre. Non amo chi si guarda allo specchio e va sul telefonino. Corre, dà e prende le botte”
Hubner ha deciso di rimettersi in gioco al corso di Coverciano.
Sto finendo il corso a Coverciano, vedremo il prossimo anno. Dico solo che è dura.
Rimpianti per la mia carriera? Nessuno, sono diventato capocannoniere a 35 anni in serie A. Il nuovo Hubner? Mi piace tantissimo Belotti, sia per come gioca sia per il suo carattere. Un consiglio? Solo di pensare ad allenarsi perché nel giro di un paio d’anni può diventare uno dei migliori giocatori al mondo”.

  • Jacktoro

    Sono d’accordo con Ventura quando dice che nemmeno Belotti sa quanto forte può diventare. Se rimane sempre concentrato com’è adesso i margini di miglioramento sono enormi ma si è appena visto che la testa è giusta ritornato prima anche e poteva fare qualche giorno in più e sempre a dannarsi e a lavorare come un matto esempio per tutti. Quando sento dire che se resta deve avere il giusto atteggiamento mi fanno ridere presidente direttore sportivo e allenatore avessero loro il piglio del Gallo saremmo già in Europa

  • max

    È già uno dei migliori, grazie soprattutto al suo carattere.